Redooc e flipped classroom al L.S. Galilei di Palermo

17 Mar 2016

Redooc e flipped classroom

Redooc e flipped classroom!
Il modo migliore di capire come Redooc sia perfetto per i docenti che vogliono sperimentare metodologie innovative di didattica della matematica, come appunto la flipped classroom ma anche il peer to peer e il learning by teaching, è quello di farlo raccontare da chi utilizza Redooc tutti i giorni in classe, come strumento della didattica.
Oggi vi raccontiamo l’esperienza diretta della Prof.ssa Gabriella Paltrinieri, docente di matematica al Liceo Scientifico G. Galilei di Palermo. Con lei e i suoi studenti, durante l’A.S. 2015-16, abbiamo portato avanti il progetto di sperimentazione didattica che ci sta molto a cuore: Redooc e flipped classroom!

Redooc e flipped classroom al L.S. Galilei

Come usi Redooc per la didattica?

Partiamo dicendo che son convinta che la flipped classroom sia un’ottima metodologia didattica, soprattutto per la matematica. In questo modo i ragazzi sono attivi nell’apprendimento e non più passivi.
Quest’anno sto usando la piattaforma con due classi, una terza e una quinta. In quinta ho a disposizione una LIM dove posso far vedere le lezioni e gli esercizi a tutta la classe. In terza invece non abbiamo la LIM quindi quello che posso fare è assegnare la lezione e gli esercizi da fare a casa per “introdurre” l’argomento. Poi in classe posso verificare l’effettiva assimilazione dell’argomento, ovviamente dopo aver monitorato l’attività dalla mia pagina del profilo Redooc.

Quali strumenti hai a disposizione?

Come ho detto, fortunatamente in classe ho a disposizione una LIM in quinta dove proietto le video lezioni degli argomenti che mi interessa sviluppare o approfondire. A casa invece, tutti gli studenti possono accedere alla piattaforma per fare gli esercizi assegnati. Qualcuno usa il pc, molti lo smartphone.

Cosa pensano gli studenti di Redooc?

È successa una cosa strana. Gli studenti sono molto attivi sulla piattaforma. Guardano le video lezioni e fanno gli esercizi. Gli piace molto questo modo di fare matematica.
Dopo qualche mese però mi hanno chiesto (sarebbe meglio dire implorato) di ritornare alla lezione classica. Questo perché capovolgendo la didattica hanno capito che dovevano attivarsi e non potevano più dormire e aspettare il giorno prima della verifica o dell’interrogazione per studiare. Ovviamente mi spiace, perché hanno perso un’occasione. Io però non demordo e alterno la lezione classica con la flipped classroom ogni volta che posso, ma di certo meno di quanto vorrei.

Redooc entra nel tuo metodo di valutazione?

Ho pensato di usare i risultati degli esercizi svolti per casa per assegnare i voti. Poi però ho pensato che facendoli a casa era più facile che copiassero, magari facendoli insieme. Ovviamente a me interessa che facciano gli esercizi, quindi comunque il risultato l’ho ottenuto.

Quali argomenti hai trattato con Redooc in classe?

In terza sto assegnando gli esercizi a casa per ripasso di geometria analitica, in particolare la parabola e la circonferenza. In quinta invece abbiamo dato uno sguardo alle lezioni sui limiti.

Vai di numeri!

Vediamo con i (tanto amati) numeri quanto gli studenti della Prof.ssa Paltrinieri stanno usando Redooc:

  • 36.000+ punti fatti
  • 1.288 livelli di esercizi completati di cui 1.136 superati.

Grazie Gabriella!

Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!
Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!