Flipped classroom, la classe capovolta: Redooc e la nuova didattica digitale

22 Oct 2015

flipped-classroom

Cosa è la flipped classroom? Quali metodologie didattiche si possono sperimentare in una flipped classroom? Come usare Redooc in questa nuova didattica 2.0?

Il team Redooc continua ad innovare la matematica delle scuole superiori, pubblicando contenuti sempre più accattivanti. Intanto si occupa anche della didattica della matematica: non smette di aggiornarsi informandosi su ciò che accade nella scuola italiana e studiando tutto sulla didattica digitale e le nuove metodologie di insegnamento e apprendimento.

Oggi vi parliamo di uno dei compiti che abbiamo fatto per un corso di aggiornamento sulla flipped classroom.

Flipped classroom: il futuro della didattica

Cos’è la flipped classroom? Partiamo dal nome: “to flip” significa capovolgere; “classroom” significa classe, quindi “flipped classroom” significa classe capovolta! Ma cosa si capovolge della classe? Il modo di fare lezione!

Questa metodologia didattica infatti prevede l’inversione dei due momenti classici della lezione scolastica: la lezione frontale a scuola e lo studio individuale a casa. In una classe capovolta gli studenti studiano gli argomenti nuovi a casa, sfruttando i molteplici strumenti consigliati o prodotti dall’insegnante volta per volta. Questi strumenti possono essere siti internet, video, libri, film, piattaforme, ma anche confronto con amici e familiari. Il vantaggio di questa inversione è soprattutto che ognuno può utilizzare i tempi di cui ha bisogno per apprendere.

E cosa si fa a scuola? Il tempo a scuola viene sfruttato per consolidare, affermare, correggere e discutere con i compagni sotto la guida del professore gli argomenti visti a casa.

Il professore assume il ruolo importante di guida e supervisore nella produzione, elaborazione e discussione dei contenuti. Deve occuparsi, sfruttando le piattaforme e le nuove tecnologie, di produrre contenuti o consigliarne di nuovi.

La scuola non è più il solo luogo dove apprendere. Siamo entrati nell’era dei ragazzi 2.0, i così detti “nativi digitali”, che possono accedere con un click a qualsiasi informazione. Bisogna quindi insegnare agli studenti a valutare quali contenuti sono affidabili e quali no e controllare che il processo di indagine e apprendimento proceda nel verso giusto!

Per aiutare gli insegnanti a gestire questo processo di inversione della classe e del metodo ci sono tanti modelli e strumenti.
Ecco che Redooc incontra nuovamente la classe capovolta, e la aiuta, ad innovare la scuola e renderla davvero una buona scuola!
Redooc è perfetto per studiare la matematica a casa individualmente e per discuterla poi a scuola. I video infatti sono tutti narrati, ma possono essere visti anche senza audio, così da dare spazio a discussioni. Per chi non amasse i video ci sono i riassunti

Webquest: uno strumento della flipped classroom

Fra gli strumenti e le attività che rientrano nella flipped classroom c’è la WebQuest e Redooc è perfetto per essere inserito come risorsa in questo tipo di indagine.

La WebQuest è un’attività di ricerca basata sull’assegnazione di una consegna da svolgere avvalendosi di risorse internet in parte consigliate dall’insegnate ed in parte libere.
La WebQuest proposta dai nostri Math Digitor è sul triangolo di Tartagliae la trovate sul sito: https://sites.google.com/site/webquesttriangolotartaglia/home

È dedicata agli studenti del biennio delle scuole superiori che stanno studiando le scomposizioni dei polinomioppure che stanno iniziando a studiare il calcolo combinatorio. Suggerisce un’attività da svolgere in apprendimento collaborativo, grazie alla quale gli studenti possono imparare l’approccio del metodo scientifico-matematico, e contemporaneamente consolidare e accrescere le loro conoscenze sull’algebra e sulla probabilità.

Gli argomenti che si prestano a questo tipo di indagine sono tanti, su Redooc ce ne sono molti adatti per la matematica!

Noi ci impegniamo tutti i giorni affinché la matematica di Redooc possa essere un supporto per tutti gli insegnanti e gli studenti che affrontano la sperimentazione della didattica 2.0!

Ti interessa il tema della scuola digitale?

Sconti da paura
Sconti da paura