Trovi tutti i passaggi per costruire il Business Plan di una Start Up. Dall'Executive summary, all'action plan, tutto il necessario per cercare finanziatori.

Business Plan di una Start Up, questo sconosciuto

Il business plan è la descrizione dell’idea di business innovativa utilizzando numeri. Il business plan serve per passare dalle parole che descrivono l'idea ai numeri.

Scopri quali sono i contenuti e come costruire un Business Plan di una start up da presentare agli investitori.

Il Business Plan deve avere questi contenuti:

  • Executive Summary,
  • Overview della società
  • Mercato di riferimento e contesto competitivo,
  • Strategia futura ed action plan,
  • Previsioni economiche, patrimoniali e finanziarie.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Programma Teens - Feduf

Il Programma Teens è il programma didattico, rivolto alle scuole superiori di ogni ordine, che introduce i ragazzi alle tematiche economiche e finanziarie avvicinandoli alla realtà sociale, professionale ed economica che li circonda.

Sei un docente o un Dirigente Scolastico?

Puoi accedere al Programma Teens della Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (Feduf)

Potrai iscrivere le classi al concorso “Che impresa ragazzi!”, accedere al software per la realizzazione del business plan e scaricare i materiali di approfondimento.

Per informazioni telefonare allo 06-6767859 o scrivere a scuola@feduf.it


Indice del Business Plan della start up

Ecco lo schema da utilizzare per produrre il documento fondamentale - il Business Plan - che deve avere il seguente indice:

  • Executive Summary
  • Overview della società
  • Mercato di riferimento e contesto competitivo
  • Strategia futura ed action plan
  • Previsioni economiche, patrimoniali e finanziarie.

Come avrete notato, molti argomenti li abbiamo già affrontati e pertanto, nello scrivere il Business Plan, dovremo solo riscrivere quanto abbiamo già definito; è importante però che questo documento, che si conclude con le stime economiche e finanziarie attese nei prossimi anni, abbia descritto al suo interno sia il contesto esterno all’azienda (mercato e la competizione) sia gli elementi fondanti dell’azienda stessa (il business model e la strategia) per poterne valutare ed apprezzare la sostenibilità finanziaria (in termini di qualità e quantità di fonti finanziarie), la coerenza (tra strategia, action plan ed ipotesi utilizzate per le proiezioni) e l’attendibilità (in quanto basato su ipotesi realistiche e giustificabili).

Attenzione: l'Executive Summary deve essere scritto solo quando avrete completato tutto il Business Plan!

Overview della società

Nell' Overview della società dobbiamo descrivere:

  • Qual è il nostro prodotto? Che bisogno soddisfa?
  • Quali sono i nostri clienti?
  • In quali aree geografiche li serviamo?
  • Quali canali distributivi utilizziamo? Con quale forza vendita?
  • Qual è il business model della nostra azienda? Come si differenzia rispetto ai concorrenti?
  • Quali attività facciamo all’interno (insourcing) e quali all’esterno (outsourcing)?
  • Quali sono le nostre risorse umane e competenze distintive? Come è strutturato il Team?
  • Come presidiamo i fattori critici di successo del nostro mercato?
  • Qual è la nostra politica pubblicitaria e promozionale?
  • Quali sono le principali innovazioni di processo / prodotto realizzate?

Attenzione: Questo è un elenco indicativo, da adattare alle caratteristiche della start up analizzata.

Mercato di riferimento e contesto competitivo

Nel capitolo relativo al mercato di riferimento e contesto competitivo non dobbiamo dimenticarci di descrivere:

  • Qual è la dimensione del nostro mercato di riferimento? Esiste una segmentazione rilevante?
  • Qual è stato l’andamento degli ultimi £$3$£ anni?
  • Quali sono i principali trend di business in corso?
  • Qual è l’andamento previsto nei prossimi £$3$£ anni? Sulla base di quali driver?
  • Qual è il processo di acquisto dei clienti? Esistono “decision maker” o “influencer”? Quali sono in fattori-chiave di acquisto?
  • Quali sono i principali competitor?
  • Quale modello di business hanno? Quale portafoglio prodotti?
  • Quali sono i loro punti di punti forza e debolezza? Quali sono le strategie perseguite?
  • Quali sono le loro performance economiche e finanziarie?
  • Qual è stato l’andamento delle quote di mercato negli ultimi £$3$£ anni?
  • Qual è il presidio dei fattori critici di successo della nostra società rispetto ai concorrenti?
  • Qual è il posizionamento dei nostri prodotti rispetto ai concorrenti in termini di prezzo / qualità?

Attenzione: Questo è un elenco indicativo, da adattare alle caratteristiche della start up analizzata.

Strategia futura e Action Plan

Nella parte relativa a Strategia futura dobbiamo descrivere:

  • Quali sono i vantaggi competitivi della nostra azienda rispetto ai concorrenti?
  • La nostra società gode di un premium price oppure di minori costi produttivi rispetto ai concorrenti?
  • La nostra società presenta un potenziale di crescita maggiore del mercato? Perché?
  • La nostra società entrerà nei prossimi £$3$£ anni in nuovi settori / aree geografiche / canali distributivi?
  • La nostra società cambierà nei prossimi £$3$£ anni l’attuale strategia di prezzo / aree geografiche / canali distributivi?
  • La nostra società cambierà nei prossimi £$3$£ anni l’attuale business model? Verranno internalizzate / esternalizzate alcune attività?

Nella parte relativa all'Action Plan dobbiamo descrivere:

  • Quali sono le tempistiche di implementazione?
  • Chi sono i manager responsabili? Come è composto il Team?
  • Quali sono le azioni commerciali, operative e industriali previste nei prossimi £$3$£ anni?
  • Quali sono i principali investimenti associati a tali azioni? Quali gli impatti organizzativi?
  • Quali sono i vincoli derivanti dall’attuale quadro giuridico-normativo?

Ogni strategia della start up deve essere tradotta in un piano di azione che definisca in dettaglio risorse umane dedicate, investimenti necessari e tempistica di realizzazione.

Attenzione: Questo è un elenco indicativo, da adattare alle caratteristiche della start up analizzata.

Previsioni economiche, patrimoniali e finanziarie

Nella parte relativa alle Previsioni economiche, patrimoniali e finanziarie, solitamente almeno a £$3$£ anni,dobbiamo descrivere:

  • Quali sono i principali fattori (cosiddetti “Key Performance Indicators” - KPI) su cui si basa il modello?
  • Quali sono le ragioni dell’evoluzione dei KPI nei prossimi £$3$£ anni?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (prezzo e quantità) alla base dello sviluppo futuro dei ricavi?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (prezzo e quantità) alla base dello sviluppo futuro dei costi diretti variabili (es. materie prime, pubblicità)?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (prezzo e quantità) alla base dello sviluppo futuro dei costi diretti fissi (es. affitti, stipendi)?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (prezzo e quantità) alla base dello sviluppo futuro dei costi indiretti (es. contabilità, consulenza legale, emolumenti amministratori)?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (tasso d’interesse e quantità) alla base dello sviluppo futuro degli oneri finanziari?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (aliquote e quantità) alla base dello sviluppo futuro delle imposte e tasse?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (giorni medi di incasso) alla base dello sviluppo futuro dei crediti commerciali?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (giorni medi di rotazione) alla base dello sviluppo futuro del magazzino?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (giorni medi di pagamento) alla base dello sviluppo futuro dei debiti verso fornitori?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (prezzo e quantità) alla base dello sviluppo futuro degli investimenti (es. computer, stampanti 3D)?
  • Quali sono le ipotesi dettagliate (capitale sociale e sovrapprezzo) alla base dello sviluppo futuro del patrimonio netto?
  • Quali sono i KPI (es. quota di mercato, costo del lavoro) e le variazioni degli stessi alla base della analisi per scenari (Ottimistico vs. Pessimistico)?
  • Quali sono i parametri operativi (es. EBITDA Margin) e le variazioni degli stessi alla base dell’analisi di sensitività?

Attenzione: Poiché la start up è una azienda che sta per nascere, non avremo dati storici di riferimento e dovremo necessariamente stimare andamenti futuri sulla base di ipotesi che si potranno o meno realizzare in futuro.

Executive Summary del Business Plan

Adesso siamo pronti per scrivere l'Executive Summary del nostro Business Plan, dove dobbiamo sintetizzare in poche pagine tutto, dall’idea ai numeri e potremmo utilizzare l’indice utilizzato per il Pitch, illustrando brevemente:

  • il problema / bisogno
  • la (nostra) soluzione
  • la dimensione del mercato
  • la competizione
  • il Business model
  • il Team
  • la roadmap
  • le principali previsioni economiche e finanziarie.

Per approfondire la struttura del Pitch, guarda la lezione precedente.