Rette, semirette, segmenti

Ricordi cos'è una retta? Scopri come disegnare semirette e segmenti a partire dalla retta. Basta trovare l'origine e gli estremi! Scopri qui tutto quello che devi sapere per la verifica di geometria!

Appunti

Ricordi cos'è una retta? Una linea dritta, che va sempre nella stessa direzione. A partire dalla retta, possiamo rappresentare anche semirette e segmenti.

Non sai come fare? Scoprilo subito con i nostri amici mostri!

Sei un docente? Scrivi a scuola@redooc.com

Sei un genitore? Acquista col bottone qui sotto

La retta

Una retta è una linea che non ha un inizio né una fine. La caratteristica principale della retta è che ha sempre la stessa direzione: è dritta, non si curva, va sempre verso lo stesso punto. Hai presente quelle strade dritte, di cui non vedi la fine? Possiamo paragonarle ad una retta!

Indichiamo le rette con una lettera minuscola dell’alfabeto: per esempio r.

Possiamo rappresentare una retta in diverse posizioni: può essere orizzontale, verticale o obliqua.

La semiretta

Immagina di disegnare un punto su una retta: cosa succede? Il punto divide la retta in due parti che si chiamano semirette.

Una semiretta è una retta che ha un inizio, ma non ha una fine. Il punto d’inizio si chiama origine della semiretta: è il punto O che abbiamo disegnato sulla retta.

Il segmento

Disegniamo due punti su una retta: abbiamo trovato un segmento!

Un segmento è una parte di retta delimitata da due punti, detti estremi. Sono quelli che abbiamo indicato con le lettere A e B. Il segmento è limitato, ha un inizio e una fine.

Scheda attività - rette, semirette e segmenti

In questa lezione impariamo a riconoscere le rette, le semirette e i segmenti.

Metti alla prova gli alunni con questi semplici esercizi della scheda: .

Per prendere confidenza con le rette orizzontali, verticali e oblique, proponiamo un’attività che collega la geometria e l’arte: come dei piccoli Mondrian, ci basta un foglio e un righello. Date loro libertà di disegnare quanto credono: solo rette orizzontali e verticali, solo rette oblique, rette orizzontali, verticali e oblique tutte insieme, che si incrociano le une con le altre. Una volta disegnate tutte le linee, è il momento di colorare: utilizziamo il blu, il rosso e il giallo, cioè i colori primari come Mondrian. Realizzate un bel cartellone con tutte le opere d’arte: e pensare che è nato tutto da linee verticali, orizzontali e oblique che si incrociano su un foglio! ;)