Fare l'analisi grammaticale del pronome

Come si fa l’analisi grammaticale del pronome?

Non basta riconoscerne il tipo, bisogna dirne anche il genere e il numero. E nel caso dei pronomi personali c'è anche la persona.

Appunti

Tipo di pronome, genere, numero e anche persona nel caso dei pronomi personali: sono queste le informazioni fondamentali da dare a proposito del pronome quando fai l’analisi grammaticale.

  • Esse = pronome personale, terza persona, femminile, plurale
  • Il quale = pronome relativo, maschile, singolare.

Impara il meccanismo e approfittane per ripassare tutto ciò che hai già studiato a proposito dei pronomi.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Prerequisiti per imparare l'analisi grammaticale del pronome

Per fare l'analisi grammaticale del pronome è necessario conoscere:

Il tipo di pronome

La prima informazione da dare a proposito del pronome che si sta analizzando è la tipologia a cui appartiene. 

Può essere un pronome personale, relativo, possessivo, dimostrativo, indefinito, interrogativo, esclamativo o numerale. Ripassali tutti e attento a non fare confusione!

  • Lei = pronome personale
  • Cui = pronome relativo
  • Tuoi = pronome possessivo
  • Costui = pronome dimostrativo
  • Tante = pronome indefinito
  • Quale = pronome interrogativo o esclamativo
  • Tre = pronome numerale

Genere e numero dei pronomi

Di un pronome bisogna dire anche il genere e il numero. Quando fai l’analisi grammaticale, perciò, chiediti sempre se il pronome è: 

  • maschile o femminile,
  • singolare o plurale. Se si tratta di un pronome invariabile è il nome che sostituisce all’interno della frase a darti le informazioni che cerchi.

Riprendiamo gli esempi precedenti e proviamo a completarne l’analisi:

  • Lei = pronome personale, femminile, singolare
  • Tuoi = pronome possessivo, maschile, plurale
  • Costui = pronome dimostrativo, maschile, singolare
  • Tante = pronome indefinito, femminile, plurale

E che dire di cui, quale e tre?

Sono tutte forme invariabili e quindi è possibile ricavarne il genere e il numero solo a partire dal contesto della frase in cui sono inserite:

  • “I problemi di cui ti ho parlato”: in questa frase cui è un pronome relativo maschile plurale perché prende il posto del nome maschile plurale “problemi”;
  • nella frase “Busta rossa o busta blu: quale scegli?” quale è un pronome interrogativo femminile singolare perché sostituisce il nome “busta”;
  • se a proposito dei tre porcellini dico che “alla fine si salva soltanto il più astuto dei tre” tre è un pronome numerale maschile plurale perché sta al posto del nome “porcellini”.

La persona dei pronomi personali

I pronomi personali sono ancora più esigenti e ti chiedono di aggiungere un’altra informazione quando fai l’analisi grammaticale: devi infatti ricordarti di indicarne anche la persona.

È il caso di “lei” negli esempi precedenti, che perciò va analizzato come pronome personale di terza persona, femminile, singolare.

Riepilogo dell'analisi grammaticale del pronome

Stampa la scheda e tienila a portata di mano quando fai l'analisi grammaticale dei pronomi per controllare di aver indicato tutte le loro caratteristiche.

Scarica il pdf qui: