Parole con cia, gia, cie e gie

Scopri le particolarità delle parole con cia, gia, cie e gie. Ti ricordi C e G, le due consonanti un po' capricciose? Hai già studiato i suoni che sono in grado di creare combinandosi con tutte le vocali, ma cosa succede se la I "si mette in mezzo"?

Appunti

Cia, cio, ciu e gia, gio, giu: ci sono anche loro tra i suoni che C e G sanno creare se sono seguite dalla I. Ma cosa succede con cie e gie? Come si distinguono da ce e ge?

Scopri la regola per la formazione del plurale dei nomi in -cia e -gia e impara a memoria tutte le parole un po' particolari che si scrivono con cie e gie.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Prerequisiti per imparare i suoni cia, cio, ciu e gia, gio, giu

Per imparare i suoni cia, cio, ciu e gia, gio, giu e formare correttamente i plurali dei nomi in -cia e -gia è necessario conoscere: 

CIA, CIO, CIU e GIA, GIO, GIU

Arancia, cioccolato e acciughe: sono gli ingredienti di una ricetta un po' particolare? Non solo, sono anche tre parole con cia cio ciu

Si tratta di suoni dolci e lo stesso vale per gia gio giu

Divertiti a trovare tante altre parole come pigiama, bilancia, giocattolo, ufficio, giugno e ciuffo!

I plurali dei nomi in cia e gia

Le parole che finiscono in -cia e -gia sono un po' capricciose perché al plurale si comportano in modo diverso le une dalle altre. Una camicia e due camicie, ma una faccia e due facce; una valigia e due valigie, ma una spiaggia e due spiagge. Come bisogna fare?

Niente paura! C'è una regoletta semplice che ti permetterà di sapere sempre quando devi scrivere cie e gie e quando invece ci vogliono ce e ge:

  • se prima di cia e gia c'è una vocale, allora al plurale dovrai scrivere cie e gie;
  • se invece cia e gia sono preceduti da una consonante, allora al plurale scriverai ce e ge.

Ah, ricordati che quando la I è accentata si conserva sempre al plurale, anche se il nesso cia o gia è preceduto da una consonante! È il caso di allergia che al plurale diventa allergie.

Cie gie

I plurali dei nomi in cia e gia non sono gli unici casi in cui dovrai ricordardi di scrivere cie e gie: ci sono infatti delle parole speciali che vogliono sempre cie e gie, come superficie e cielo. E che dire di cieco, igiene, specie, società, crociera e sufficiente? 

Imparale tutte per evitare errori di ortografia e fai attenzione ai derivati di cielo che perdono la I (celeste, celestiale).

La tombola dell'ortografia

Per ripassare tutte le regole di ortografia imparate in questo capitolo, cosa c’è di meglio di una bella sfida a tombola che coinvolga tutta la classe?

Si tratta di una tombola un po’ particolare che, invece dei numeri, ha a che fare con lettere e parole.

Per giocare stampate la scheda con tutto l'occorrente. Scaricatela qui:

Nella scheda trovate il tabellone con 30 caselle, ciascuna con la sua parola raffigurata, i bigliettini da ritagliare per procedere all'estrazione e le cartelle da distribuire ai giocatori. Ogni cartella contiene 6 delle 30 parole del tabellone e vince chi per primo la completa con le parole estratte.

Ma cosa c’entra l’ortografia? L’insegnante che estrae i bigliettini, invece di limitarsi a dire il nome dell'oggetto rappresentato, può cercare di farlo indovinare ai suoi alunni ripassando le regolette appena studiate. Può per esempio dire che “è una parola che fa il plurale in gie ed è un frutto” e starà ai bambini capire che si tratta della CILIEGIA; quando estrae la parola ARANCIA, per esempio, può chiedere ai giocatori che ce l’hanno sulla loro scheda se l’articolo indeterminativo vuole l’articolo oppure no davanti a questo nome; se poi trova il bigliettino con scritto CONCHIGLIA può far ripassare alla classe una delle funzioni della H e così via…

Pronti? Cartelle in mano e… buon divertimento con la tombola dell’ortografia!