Ripasso del verbo avere

Fai un bel ripasso del verbo avere! La coniugazione propria del verbo avere ti preoccupa? Ripassala tutta e allenati a riconoscere i suoi diversi significati e utilizzi.

Appunti

Dubbi sulla coniugazione del verbo avere? Non ti ricordi dove bisogna mettere la H? Niente paura! Ripassa tutti i modi e i tempi di questo verbo un po' particolare e tieniti in allenamento!

Con un po' di esercizio vedrai che sarà tutto più semplice e saprai riconoscere le varie forme e funzioni di avere in un batter d'occhio!

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Prerequisiti per ripassare il verbo avere

Per un ripasso completo del verbo avere è necessario ricordare: 

La coniugazione del verbo avere

Per ripassare tutte le forme della coniugazione propria del verbo avere stampa la scheda a lato. 

Puoi scaricare il pdf qui:

Fai attenzione in particolare all'indicativo presente: le tre persone singolari e la terza plurale si scrivono con la lettera H davanti. Nella pronuncia non si sente, ma è un'eredità lasciata all'italiano dal verbo latino habeo. Ricordarsi di scriverla è importante, non solo per non prendere un brutto voto nel tema o nella verifica di grammatica, ma anche e soprattutto per distinguere queste forme del verbo avere dalla congiunzione "o", dalle preposizioni "ai" e "a", dal nome "anno" e dalle esclamazioni "oh", "ahi" e "ah".

I significati del verbo avere

Ti ricordi che il verbo avere può assumere due significati diversi? Ripassiamoli insieme:

  • avere come possedere: in questo senso può essere riferito sia a oggetti concreti (Paolo ha un'automobile sportiva), sia a cose astratte (Laura ha un bel carattere) e l'idea di possesso si estende in senso figurato anche ai casi in cui avere indica una relazione (Silvia ha tre figli);
  • avere come sentire: in questo senso sta per "avere la sensazione di qualcosa" (Giorgio ha sonno). 

A questi due significati si può aggiungere anche quello di "tenere" in frasi come "Claudia ha in mano dei libri", "Francesco ha le chiavi in tasca", "Andrea ha un cappello in testa"...  

L'ausiliare avere

Il verbo avere si usa anche come ausiliare nella formazione dei tempi composti di:

  • tutti i verbi transitivi, seguiti o meno dal complemento oggetto (Ho letto un bel libro - Laura Pausini ha cantato in tutto il mondo);
  • alcuni verbi intransitivi come abbaiare, camminare, cenare, pattinare, sciare, viaggiare e tanti altri.