PROBLEMI CON I NUMERI FINO AL 20

Come leggere e risolvere un problema? Scopri tutti i passaggi da seguire per arrivare alla soluzione.

Appunti

RIPASSA TUTTI I PASSAGGI DA SEGUIRE PER RISOLVERE UN PROBLEMA:

  1. LEGGI BENE IL TESTO;
  2. INDIVIDUA I DATI;
  3. SCEGLI L'OPERAZIONE;
  4. RISPONDI ALLA DOMANDA.

METTITI SUBITO ALLA PROVA E IMPARA A RISOLVERE I PROBLEMI.

Sei un docente? Scrivi a scuola@redooc.com

Sei un genitore? Acquista col bottone qui sotto

Prerequisiti per imparare i problemi con i numeri fino a 20

Prerequisiti per imparare i problemi con i numeri fino a 20 sono: 

 

RACCOLTA DEI DATI

PRIMA DI INIZIARE A SVOLGERE UN PROBLEMA, DOBBIAMO LEGGERLO CON ATTENZIONE E INDIVIDUARE I DATI.

I DATI DEL NOSTRO PROBLEMA SONO:

  • 12 BISCOTTI PREPARATI DA LISA
  • 5 BISCOTTI MANGIATI DA OSCARPROVA

AD AIUTARTI CON UN DISEGNO!

QUALI SONO I DATI NELL’ALTRO PROBLEMA?

QUAL È LA DOMANDA?

UNA VOLTA INDIVIDUATI I DATI, CERCHIAMO DI CAPIRE CHE COSA RICHIEDE IL PROBLEMA.

NEL NOSTRO CASO, LA DOMANDA È:

  • QUANTI BISCOTTI RESTANO PER LA FESTA?

QUAL È LA DOMANDA NELL’ALTRO PROBLEMA?

COME TROVARE LA RISPOSTA?

RISPOSTA ESATTA!

RISOLVILO TU

QUALI CALCOLI DOBBIAMO FARE PER RISOLVERE IL PROBLEMA?

RILEGGIAMO BENE LA DOMANDA E PROVIAMO A TRADURRE IL PROBLEMA IN OPERAZIONI.

LISA HA PREPARATO 12 BISCOTTI, MA OSCAR NE HA MANGIATI 5. PER TROVARE QUANTI NE AVANZANO, DOBBIAMO FARE UNA SOTTRAZIONE!

12 – 5 = 7

SONO RIMASTI 7 BISCOTTI PER LA FESTA.

HAI CAPITO COME FARE? PROVA A RISOLVERE IL SECONDO PROBLEMA: LEGGI BENE IL TESTO, INDIVIDUA I DATI E RISPONDI CORRETTAMENTE.

Risolvere i problemi con i numeri fino a 20

Risolvere i problemi non è facile. Abbiamo provato a strutturare questa lezione in modo da evidenziare le tre parti importanti della risoluzione di un problema: raccolta dei dati, riconoscimento della domanda, risoluzione del problema.

Può essere utile per una migliore comprensione del problema l’utilizzo dei termini “in tutto”, “rimasti” che fanno intuire le operazioni necessarie per rispondere alla domanda. Inizialmente è bene che i bambini risolvano i problemi anche graficamente, descrivendo i dati con dei disegni.

Scarica qui la scheda da stampare e colorare con altri problemini: .

Per rendere i problemi più divertenti, provate a suddividere la classe in gruppi omogenei. Ciascuno di questi gruppi deve riuscire a elaborare il testo di un problema in cui si riconoscano i dati e la domanda.

  • Prima sfida: scrivete il testo di un problema che si risolve con un’addizione.
  • Seconda sfida: scrivete il testo di un problema che si risolve con una sottrazione.

Date ai bambini un limite di tempo per poter scrivere e provare loro stessi a risolvere il problema (tra i 15 e 20 minuti), dopodiché ciascun gruppo sottopone il proprio problema agli altri. Quando ciascun gruppo avrà letto il proprio problema agli altri, si passa ai voti: qual è il problema più bello? Realizzate un cartellone in cui raccogliere i problemi, aggiornato ogni settimana.