I tuoi figli hanno preso un brutto voto in matematica?

17 Nov 2016

I tuoi figli hanno preso un brutto voto in matematica? I consigli della5° Guida di #mammacheconta ti aiuteranno a gestire la situazione.

#odio la matematica

A tutti i ragazzi è capitato di tornare a casa con un brutto voto in matematica.  In questi casi, la prima reazione, comprensibile, delle mamme è quella di arrabbiarsi perché non è stato/a all’altezza delle sue capacità o non si è impegnato/a abbastanza e, magari, ricorrere a delle punizioni.  Questo atteggiamento potrebbe rivelarsi fallimentare perché crea in tuo figlio/a riluttanza a parlare di quanto accaduto e, più in generale, un clima inutile di “battaglia”. Invece, è da preferire un approccio più “strategico” per avere risultati più efficaci.   Ricorda che una valutazione scadente oppure un commento negativo da parte di un professore può scoraggiare o rattristare uno studente. Questo soprattutto se è un adolescente che, si sa, è in quell’età critica dove tutto sembra essere la fine del mondo!

Il primo obiettivo è, quindi, quello di migliorare l’umore di tuo figlio/a seguendo i semplici accorgimenti che ti suggeriamo qui di seguito.

Come gestire un brutto voto in matematica?

1. Chiedi a tuo figlio/a di spiegarti il perché.

E’ possibile che tuo figlio/a abbia un milione di spiegazioni assolutamente non valide, accettabili o credibili. Ma, è anche possibile che ti dia una buona ragione come, ad esempio, la stanchezza dovuta a troppe attività extrascolastiche o l’imbarazzo di chiedere aiuto quando si è reso/a conto di avere delle vere difficoltà in matematica. Se non glielo chiedi, non lo saprai mai!

Se non ottieni una risposta, non insistere a chiedere il perchè: potrebbe aver bisogno del tuo aiuto proprio per capire perchè è successo quello che è successo!

2. Mantieni un atteggiamento di “apprezzamento”.

Anche in un compito scarso o in una interrogazione andata male ci può essere qualcosa che tuo figlio/a ha fatto bene.  Fai in modo che senta che non stai guardando solo alla parte negativa. In queste situazioni il problema principale è psicologico.

Ricorda a tuo figlio/a che nessuno è perfetto, che tutti facciamo degli errori, talvolta anche quando abbiamo cercato di dare il nostro massimo. Fai modo che senta che sei sempre fiera di lui/lei indipendentemente dal brutto voto preso perché sono state tante le volte in cui ha avuto successo e ha risolto brillantemente delle situazioni difficili.

3. Racconta le tue esperienze

Quando ci si trova in queste situazioni lo studente solitamente pensa: ”queste cose succedono solo a me!”. Quindi è utile ascoltare le esperienze simili di altre persone in modo da poter trovare conforto e capire che non si è soli.

Puoi, ad esempio, raccontare a tuo figlio/a come ti sei sentita tu quella volta che hai preso un brutto voto al liceo e come hai superato il sentimento di frustrazione e di disagio che ti aveva creato.  

4. Comunica aspettative positive

Una delle cose migliori che puoi fare per tuo figlio/a è esprimere la tua certezza riguardo ai suoi successi futuri. Per esempio, quando ti mostra il brutto voto o il compito andato male, mostrati sorpresa, come se fosse una cosa inaspettata e strana perché tu sai che lui/lei ha grandi capacità che non sono riflesse nel risultato scarso che ha conseguito. Così come, quando dovesse ritornare a casa con un compito andato bene dì pure che non ti sorprende affatto, perché conosci il suo impegno ed il suo potenziale.  

5. Fornisci il supporto extra che serve

Talvolta, si tratta solo di dare a tuo figlio/a quel piccolo aiuto in più di cui ha bisogno. Può capitare che non basti l’insegnamento ricevuto a scuola e che occorra “allenarsi” a casa. Non è necessario ricorrere ad un professore privato. Oggi esistono dei servizi online, come quelli che offriamo noi con Redooc, che oltre a mettere a disposizione un livello altissimo ed accreditato di matematica sonoè anche economicamente sostenibilie.      

Suggerisci a tuo figlio/a di ripassare su Redooc i concetti che non ha capito bene con i video e di allenarsi con gli esercizi spiegati, seguendo un percorso di ripasso definito secondo le sue esigenze e i suoi tempi.

 

Ora che sai come gestire un brutto voto in matematica registrati alla pagina #MammachecontaTroverai tante altre le guide per aiutarlo nello studio di questa materia!

Puoi anche stampare la versione infografica per tenere i consigli #mammacheconta sempre ben in vista!

Infografica5 #odiolamatematica

Saldi