Pre-adolescenti alle prese con l’esame di terza media?

16 Jun 2018

Pre-adolescenti alle prese con l’esame di terza media? Genitori di pre-adolescenti alle prese con l’esame di terza media? 

È arrivato anche per voi il momento di coltivare quella calma mentale ed emotiva che vi permetterà di stare accanto ai vostri figli al meglio, in questo momento dell’anno.

Non importa quanto ragazzi e ragazze pre-adolescenti abbiano difficoltà a stringere amicizie, vivano una situazione familiare caotica o un po’ turbolenta o abbiano una relazione difficile con se stessi: la prima causa che compromette uno studente dal punto di vista scolastico è l’ansia da test – e non si tratta di essere semplicemente un po’ tesi prima di affrontare un esame o una verifica.

Dalla paura di sbagliare, alla paura di ripetere gli stessi errori delle prove precedenti, al confronto con i propri compagni di classe, questa forma molto diffusa di ansia ha dei sintomi ben precisi nei pre-adolescenti sia a livello fisico (sudorazione, tremore, mal di testa, nausea o diarrea), che emotivo (manifestarsi di emozioni difficili come paura, disperazione e delusione) e comportamentale (pensieri negativi, poca concentrazione).

Ecco 3 suggerimenti + 1 per aiutarvi ad affiancare i vostri figli prima degli esami:

AIUTATELI A PREPARARSI

Questo significa avere la pazienza e la disponibilità di stare loro accanto durante lo studio o ascoltarli ripassare la stessa lezione per l’ennesima volta, ma anche – molto semplicemente – condividere qualche tecnica per affrontare le prove al meglio. Un esempio? Leggere con la massima attenzione ogni domanda prima di rispondere (quanti errori derivano da una lettura distratta o superficiale?), scorrere rapidamente tutto il test prima di iniziare per farsi un’idea generale, porsi di fronte alle domande a risposta multipla con il giusto atteggiamento: se siamo in dubbio sulla risposta esatta, può essere utile iniziare a eliminare quelle sicuramente sbagliate e ragionare poi con calma sul resto.

ALLENATE L’ATTENZIONE

Certo, ogni allenamento in grado di dare risultati concreti richiede tempo, ma non è mai troppo tardi. Costruire una piccola routine per coltivare un’attenzione stabile e prolungata anche negli ultimissimi giorni prima degli esami è utile e può dare buoni frutti. Come? Insegnate ai vostri figli a prendersi una pausa per un breve momento di mindfulness ogni giorno e, se volete, invitateli ad ascoltare una traccia di meditazione guidata con cui rinfrescare l’attenzione. Potete trovarla qui: FERMATI.

Quando ci si allena a casa, poi è più facile gestire un momento di ansia o confusione anche durante il test: fermarsi, posare per un momento la penna sul foglio, chiudere gli occhi e prendersi 3 bei respiri. Provare per credere!

EMOZIONI E FIDUCIA IN SE STESSI

A volte si può avere qualche resistenza a esplorare il mondo delle emozioni, ma la possibilità di parlare apertamente delle proprie paure e preoccupazioni aiuterà molto i vostri figli. Aiutateli ad ascoltarsi, a sentire cosa provano, senza entrare nelle analisi. Limitatevi ad ascoltarli con un’attenzione accogliente, non giudicante. Incoraggiateli inoltre a un dialogo interiore positivo, capace di accrescere la fiducia: se ci ripetiamo fin da giovani frasi come “non sono capace” o “non ce la farò mai”, succede che finiamo per crederci!

E per i genitori?

Il vostro ruolo in questo momento è cruciale, ma siccome la vita e gli impegni non si fermano mentre i vostri figli si preparano per gli esami, potreste ritrovarvi stanchi, affaticati e sopraffatti anche voi. Allora il consiglio è quello di prendervi cura anche di voi stessi e, con la stessa sollecitudine con cui accompagnate i vostri ragazzi in questo momento, imparate a prendere un bel respiro anche per voi. Basta una manciata di minuti in cui sedere silenziosamente con voi stessi – ecco la traccia che fa per voi: BACK TO YOUR BREATH.

In bocca al lupo e buona pratica! 

Qui trovi tutto su come gestire l’ansia da esami.

Valentina Giordano, Mindfulness & MBSR Teacher

Autrice per Sperling & Kupfer del libro I GENITORI PERFETTI NON ESISTONO

Per informazioni: info@goasariver.com

www.goasariver.com

 

CHIEDI INFORMAZIONI
Debito in matematica? Risolvi i tuoi problemi con redooc.com, visita il nostro shop