Il debito? Non esiste proprio negli Stati Uniti

14 Jun 2015

debito ripetizioni

Giulio: biondo, occhi azzurri un sorriso che farebbe invidia a Matthew McConaughey. Siamo sicuri sia nato a Milano?!
Noi lo abbiamo intervistato di ritorno in Italia, durante la sua spring break. In attesa di tornare al sole della Florida. L’Italia rimane un argomento su cui chiacchierare quando conosce una nuova ragazza ma quando pensa al futuro lo vede oltreoceano.

Il Prof: “Io il 10 non lo metto MAI”

Non è un segreto che molti professori preferiscano non assegnare i massimi voti. Ma perché? “Sapere che nonostante gli sforzi gli studenti non può arrivare al massimo del riconoscimento non è solo demoralizzante.” Una valutazione del genere può costare la carriera di uno studente: può precludere l’accesso all’Università!

Il ruolo del professore? Insegnare! Sembra ovvio ma non sempre è così chiaro.
Il debito al termine dell’anno scolastico non solo informa lo studente dell’imminente esame su tutto il programma di un intero anno scolastico. Il debito grida al professore che il suo studente non è riuscito ad apprendere neanche il minimo prestabilito dal P.O.F. .
Se in una classe la metà degli studenti presenta un debito formativo qualche problema c’è: o no!? Eppure succede. Troppo spesso.

Il debito? Non esiste proprio negli Stati Uniti

A differenza dell’Italia dove il dramma da debito è una vera certezza matematica, negli Stati Uniti è un problema serio se in una classe ci sono molti voti insufficienti. “Il cattivo andamento degli studenti è percepito come un vero e proprio problema. Da affrontare. E risolvere.”
Il rendimento scarso di uno studente mette in allarme il professore che aiuta lo studente a riparare. E se ci sono più insufficienze?
Anche la scuola indaga le motivazioni della situazione!

Se vuoi recuperare il debito, non ti preoccupare Redooc ha pensato a te!

E se la partecipazione in classe avesse un voto?

“Qui il sistema di voti prevede che il final grade (il voto finale dell’anno scolastico) sia costituito per il 40% da test conclusivo, il 30% dai paper (le tesine che il professore assegna nel corso dell’anno scolastico) e il 30% dalla partecipazione in aula.“

Quindi, se anche tu sei il classico animatore della classe hai solo due strade: o fare i bagagli e andare in America, oppure convincere i prof che è meglio fare un po’ di casino che dormire in classe!

Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!
Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!