Licei contro Istituti: chi vince quest’anno? 11 mar 2015

licei contro istituti

Qual è la scelta giusta? Liceo o istituto?
E’ più difficile il Liceo Scientifico o l’Istituto Tecnico? Se odi la matematica è giusto fare il Classico? Meglio fare il linguistico, oppure un altro liceo, e poi andare all’estero un anno?
Queste sono le domande su cui ogni ragazzo e ragazza delle Medie vorrebbe un suggerimento.
Anche quest’anno centinaia di migliaia di ragazzi hanno scelto. E qualcuno dopo un primo anno di fatiche, l’anno prossimo cambierà e magari passerà dallo scientifico al classico o da un classico a un linguistico.

Licei

I grandi preferiti di quest’anno sembrano essere i Licei, mentre crollano i professionali. In risalita gli Istituti tecnici, che sono tutt’altro che una scuola di serie B, anzi: a dirla tutta il programma di matematica dei tecnici è anche più difficile e ampio di quello degli scientifici.
I primi dati tutti da confermare, ripresi anche da un articolo di Repubblica, danno i Licei in testa sugli Istituti con il 50,5% delle iscrizioni. Il Ginnasio, le Scienze umane e i Licei Artistici sono in calo, mentre Scientifici e Linguistici vanno alla grande.

Istituti

É vero, dobbiamo guardare la situazione attuale. La disoccupazione che cresce, gli stipendi bassi e incerti spingono molti ragazzi a scegliere gli Istituti. Alla fine, dopo la maturità Tecnica puoi anche cercare subito un lavoro oppure affrontare un università “tecnica” più facilmente. La situazione disoccupazione è particolarmente drammatica al sud, dove tanti ragazzi sembrano scegliere di continuare gli studi in attesa di tempi migliori.

Anche qui però è necessario fornire qualche ulteriore dato.
Tra i Tecnici va molto bene l’indirizzo Turistico. Scelta saggia dal momento che per l’Italia il turismo è sempre stato un settore importante. Brutte notizie invece per i Professionali che dopo la riforma Gelmini sembrano aver perso un po’ di appeal tra i ragazzi.

FOCUS: Liceo o Istituto: ecco come scegliere l’indirizzo giusto