Skill and Will. Dal Leonardo da Vinci al sole della Florida

7 Jun 2015

florida

Giulio: biondo, occhi azzurri un sorriso che farebbe invidia a Matthew McConaughey. Siamo sicuri sia nato a Milano?!
Noi lo abbiamo intervistato di ritorno in Italia, durante la sua spring break. In attesa di tornare al sole della Florida. L’Italia rimane un argomento su cui chiacchierare quando conosce una nuova ragazza ma quando pensa al futuro lo vede oltreoceano.

Skill and Will

“Un pomeriggio salutavo i miei compagni di classe del Leonardo da Vinci di Milano e neanche dopo 24 ore mi trovavo in un tipico campus americano, come quelli che si vedono nei film.”
“Ma con il jetlag.”

Comincia così la chiacchierata con Giulio.

Al momento delle presentazioni si sente un forte accento da americano di quarta generazione, ma ricorda che i primi giorni in Florida la situazione era molto diversa.
Poi però ammette: “non avere nessun connazionale nel campus, e un po’ di impegno mi hanno permesso di arrivare dove sono ora”.
La prima lezione americana è stata quindi: ‘skill & will’. Tanto impegno porta a tanto guadagno.

Alla fine dell’anno scolastico Giulio otterrà il diploma IB. Si tratta del baccalaureato internazionale (IB), la qualificazione riconosciuta a livello internazionale, valida per l’ammissione alle università in più di 80 paesi del mondo, e totalmente equivalente alla maturità italiana.
E tutto questo, nella cornice della Florida, più precisamente vicino a Miami, dove il vicinato è composto da tizi come: Iggy Pop, Julia Roberts e Lenny Kravitz.

Una giornata tipo in una classe americana

“Un giorno di scuola normale, ma totalmente diverso da come lo immagina uno studente italiano.”
Le materie sono divertenti, appassionanti, impegnative

Ad esempio storia. È spiegata con un approccio molto più filosofico.
“Lo studio della Guerra Fredda, che qui in Italia mi sembrava tanto lontana. Poi ho assistito alla lezione di un importante professore: mi ha aperto gli occhi sulla situazione attuale.”

“Il corso di matematica? È sempre la stessa materia, ma qui siamo avanti anni luce. Oltre alla teoria si da molta importanza all’applicazione.”
Si comincia con un gioco. Qualcosa di molto simile al nostro rompicapo di Cheryl, o le sfide che trovi prima di ogni lezione. Un esempio?

Computer Science è il corrispettivo oltreoceano di informatica.
“Il computer (notebook, laptop, tablet, smatphone…) è fondamentale per la vita dello studente. La scuola lo sa, fornisce un portatile per ciascuno studente e un’assistenza di 24 ore al giorno. La scuola ha un intero dipartimento dedicato alla cura dell’innovazione a scuola: ICare. Il direttore del dipartimento è il docente di informatica!”

Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!
Partecipa al PiGreco Day e al Dante Dì 2020!