English Summer Camps nella natura 2018 – Esperimenti CLIL

13 Apr 2018

summer camps nella natura

Summer camps nella natura. Ad un primo sguardo, sembra che fare scienza in inglese (sotto forma di CLIL) sia oltremodo difficile e forse problematico, per via della barriera linguistica. Data la complessità della materia e la necessità di comprendere in modo analitico le spiegazioni, si può facilmente obiettare che spiegare le scienze in una lingua non materna sia fallimentare.

L’importanza dei Summer camps nella natura. A livello di scuola primaria, le scienze sono una delle materie in assoluto più congeniali per il CLIL. I motivi sono molteplici:

  • Considerando la barriera linguistica, l’approccio che l’insegnante deve tenere durante la lezione di inglese è necessariamente più pratico/osservativo, e meno basato invece sulle spiegazioni verbali. La barriera linguistica, in altre parole, “costringe” l’insegnante ad utilizzare un metodo che permetta ai bambini di comprendere i contenuti basandosi dall’esperienza in prima persona e dall’osservazione non mediata verbalmente. Questo metodo è di gran lunga piu’ corretto per l’insegnamento delle scienze, ma quando si usa la lingua madre può capitare di “parlare troppo”
  • Il linguaggio delle scienze è l’inglese. Crescendo questi bambini si scontreranno con il fatto che la letteratura scientifica, che permette agli scienziati di tutto il mondo di comunicare, è in larghissima parte in inglese. E’ bello quindi avvicinarsi, tramite video didattici, slides e cartelloni, alla lingua ufficiale della scienza.
  • L’esposizione/presentazione di un esperimento necessita di grafici, osservazioni (di fatti che possono essere fotografati o filmati), quindi anche l’esposizione dei risultati dell’esperienza scientifica può essere aiutata da tanti strumenti non verbali- quindi la barriera linguistica impatta meno, rispetto a materie più discorsive.

Noi abbiamo fatto tanti CLIL di scienza, e qui vi racconto solo uno dei diversi esperimenti sulla clorofilla e sulla fotosintesi  che normalmente conduciamo all’aperto, per esempio in occasione dei Summer Camps, durante i quali i bambini fanno ogni giorno attività nel verde. Quale migliore occasione per osservare gli alberi e le foglie e fare alcune ipotesi sui perché delle cose?

  • Osservazione : quali sono i colori delle foglie?

Si raccolgono foglie diverse e si classificano secondo i colori. Perché ci sono foglie di colore diverso? Cosa dà i diversi colori alle foglie? Perché le foglie cambiano nel tempo? Cosa provoca il cambio di colore? Perché? Formuliamo e raccogliamo le ipotesi!

  • Esperimento: ma di che colori sono davvero le foglie?

Ci servono questi materiali: foglie verdi, un piccolo bicchiere di vetro, solvente per unghie, garze, una matita.  Strappa la foglia in piccolo pezzi e mettili nel bicchiere, coprendoli con il solvent fino a coprirla. Copri il bicchiere per evitare che l’alcol evapori. Immergi I contenitori nell’acqua calda, fino a quando l’alcool non sarà diventato verde.

  • Test: ora scopriamo quali colori sono veramente presenti in una foglia!!

Prendi una Garza, ripiegala fino a farne una striscia triangolare  con il lato corto di circa due cm. Legala con lo scotch ad una matita sospesa sul bicchiere: un lato della striscia è attaccata alla matita, l’altro tocca l’alcol verde. Attendi 30-60 minuti… cosa vedi?

Che cosa hai scoperto?

  

Tutte le fasi dell’esperimento sono state condotte in inglese. I bambini, grazie all’osservazione, hanno compreso quello che l’insegnante voleva da loro e, guidati dai worksheets, sono riusciti a strutturare le loro impressioni.

Nel summer camp abbiamo potuto vedere tante cose : le bollicine di aria prodotte dalla foglia e intrappolate nel bicchiere d’acqua (la pianta che respira), l’amido nelle foglie, che abbiamo estratto (la pianta che produce il suo cibo, che in fin dei conti assomiglia al nostro..), la pianta che cresce (gli anelli degli alberi…)

In una location verde e naturale i bambini possono esplorare le curiosità che naturalmente scaturiscono dall’osservazione. Anche quest’anno faremo il summer camp nel verde di Cascina Biblioteca o nell’immenso giardino della Scuola Narcisi di Milano. Ogni giorno i bambini faranno non solo osservazioni scientifiche, ma anche ginnastica nel verde (percorso vita, staffette, gare), inglese con la drammatizzazione e con giochi di squadra.

Il campus è aperto in queste date:

  • Cascina Biblioteca: dall’11 al 22 giugno
  • Scuola Narcisi: dall’11 al 22 giugno e dal 27 agosto al 7 settembre 2018

Per informazioni contattateci qui:

Open Minds – www.open-minds.it – Tel. 02671658091 – claudia@open-minds.it

 

CHIEDI INFORMAZIONI
Tempo di esami? Sconti fino al 50% sul nostro shop