Rapporto Timss: Singapore in vetta in matematica e scienze. Gli italiani rimangono indietro!

21 dic 2016

Rapporto Timss: Singapore in vetta in matematica e scienze. Gli italiani rimangono indietro!

21Dall’ultimo Rapporto Timss sulle competenze in matematica e scienze degli studenti di quarta elementare e terza media emerge il primato assoluto di Singapore. L’Italia retrocede di qualche posizione. Drammatico il gap fra maschi e femmine.

Rapporto Timss: Singapore in vetta, l’Italia resta indietro!

Ecco i risultati degli studenti in matematica e scienze secondo l’ultimo rapporto Timss, acronimo per Trends in International Mathematics and Science Study. Parliamo della rilevazione internazionale delle competenze dei ragazzi di quarta elementare e terza media. Ogni 4 anni sono presi come riferimento 600 mila ragazzi di 60 Paesi e regioni. Qualcosa di simile all’Ocse-Pisa, il quale però misura gli apprendimenti dei ragazzi del secondo anno di scuola superiore.

Restano al top le tigri asiatiche – Singapore sopra tutti e poi Hong Kong, la Corea e il Giappone – che staccano di parecchio i più bravi dei paesi occidentali: 23 punti in media alle elementari, più del doppio (48) alle medie.

Russia, Finlandia alle elementari e Slovenia alle medie stupiscono nelle scienze.

L’Italia rimane faticosamente sopra la media Timss alle elementari, ma è invece di poco sotto alle medie. La scuola secondaria inferiore resta dunque l’anello debole del sistema italiano. Nel passaggio dalle elementari alle medie decade anche la fiducia in sé stessi. Alle elementari l’82% dei bambini fiduciosi delle proprie capacità in matematica, stravince sul 18% che accusa insicurezza; alle medie i non confidenti balzano al 43%.

I nostri bambini di 9 anni sono al trentesimo posto in matematica, davanti alla Francia (35esima) ma dietro alla Germania (24esima). Molto indietro invece rispetto all’Inghilterra in decima posizione e all’Irlanda campione d’Europa (nono posto): soddisfazione doppia per aver sorpassato i Brits… Per quanto riguarda le scienze la situazione non cambia.

Immobilità italiana e persistenti stereotipi di genere.

Il fattore preoccupante è che il trend è di immobilità assoluta. Anzi, leggerissima flessione, per la matematica, addirittura negativo invece per le scienze, sia alle elementari che alle medie.

Il dato più impressionante, è quello del distacco tra ragazzi e ragazze. In generale negli altri Paesi in matematica permane ancora un deciso vantaggio maschile solo alle elementari. Mentre alle medie maschi e femmine sono sostanzialmente alla pari. Nelle scienze si assiste addirittura a un rovesciamento: alla pari alle elementari, mentre alle medie vanno meglio le ragazze.

In Italia, come in pochi Paesi, persistono differenze sensibili a tutti i livelli. Stereotipi di genere e condizionamenti culturali sono evidentemente durissimi a morire! Alle elementari maschi e femmine hanno una differenza di punteggio in matematica di ben 20 punti: la più alta e drammatica di tutti i Paesi censiti.

In Europa i Paesi dove le ragazze vanno meglio in assoluto sono, non a caso, anche i più evoluti sul piano della parità di genere: Finlandia, Norvegia, Svezia. Sorprendentemente nei Paesi arabi, nei quali l’emancipazione femminile è ancora lontana, le ragazze surclassano i maschi che raggiungono pessimi risultati.

Dal Corriere.

#ScopriLeOfferte - offerta 3 mesi 40 euro, 6 mesi 60 euro, 9 mesi 80 euro!
#ScopriLeOfferte - offerta 3 mesi 40 euro, 6 mesi 60 euro, 9 mesi 80 euro!