I dolci di Carnevale

Impossibile resistere ai dolci tipici del Carnevale

Ci sono le chiacchiere, chiamate con nomi diversi nelle varie regioni italiane e inconfondibili per il loro gusto unico: mettiti alla prova con la videoricetta!

Se preferisci i tortelli, rimboccati le maniche e segui la ricetta. 

Scoprirai anche tanti altri dolci di Carnevale, mangiati da Nord a Sud della penisola.

Appunti

Chiacchiere, tortelli, frittelle, krapfen, ciambelle: ce n'è per tutti i gusti!

I dolci di Carnevale sono tanti e diversi da regione a regione. 

Scopri i più famosi e mettiti alla prova con le ricette delle chiacchiere e dei tortelli

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

La videoricetta delle chiacchiere di Carnevale

Video youtube

Le chiacchiere sono uno dei dolci tipici di Carnevale. Vuoi provare a prepararle? Segui la ricetta di Orazio Vagnozzi nel video. Di seguito trovi la sua presentazione.

"Sono Orazio Vagnozzi. Mi occupo di food & wine a tempo pieno dopo una carriera nell’ambito della consulenza aziendale. Ho un canale YouTube, Orazio Food Experience, dedicato alle videoricette; organizzo corsi di degustazione e masterclass dedicati al vino; sempre sul vino scrivo articoli e conduco podcast, ho anche una newsletter che tratta di vino e cibo. Sono uno dei partner di Passione Gourmet di cui dirigo la sezione vino. Inoltre pubblica i miei articoli la testata di consulenza finanziaria WeWealth. Ho anche prodotto vari podcast dedicati principalmente al vino per la rubrica Gourmaniac di Passione Gourmet. Come membro del Grand Jury Europeén ho frequentato negli ultimi vent’anni alcuni dei più grandi esperti di vino del mondo perfezionando la mia tecnica di degustazione. Sono esperto di degustazione geo-sensoriale grazie agli insegnamenti ricevuti in Borgogna da Jacky Rigaux. Sono inoltre maestro assaggiatore ONAV. Negli anni ho costituito una cantina che ora conta circa 15.000 bottiglie.  Su richiesta fornisco consulenza per la costituzione di cantine sia da consumo che da investimento."

Le chiacchiere: un dolce, tanti nomi diversi

Bugie, cenci, crostoli, frappe, galarane ... sono tanti i nomi con cui vengono chiamate le chiacchiere nelle diverse regioni italiane e addirittura all'interno di una stessa regione.

L'origine è antichissima e risale ai frictilia, i dolci fritti nel grasso che gli antichi romani mangiavano in occasione dei Saturnalia (feste in onore del dio Saturno).

Il nome chiacchiere è il più usato e la leggenda vuole che sia un'invenzione del cuoco di corte napoletano della regina Margherita di Savoia, Raffaele Esposito, che, dovendo preparare per la sovrana un dolce da gustare durante una chiacchierata con i suoi ospiti, decise di chiamarle così.

In alcune regioni, però, potrebbero non capirvi se ordinate delle chiacchiere! Scopriamo quindi gli altri nomi di questo dolce caratteristico di Carnevale:

  • bugie (diffuso in Liguria e in Piemonte);
  • cenci (in Toscana);
  • crostoli (usato in Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia);
  • frappe (diffuso tra Lazio, Emilia Romagna e Marche);
  • galarane (usato in alcune città della Lombardia, come Bergamo e Sondrio).

La ricetta dei tortelli di Carnevale

Tra i dolci tipici di Carnevale non possono mancare i tortelli, perfetti da mangiare il Martedì o il Giovedì grasso!

Che ne dici di provare a cucinarli? 

Scarica la scheda e segui la ricetta:

E ora non ti resta che assaggiarli!

Altri dolci tipici di Carnevale

A Carnevale ogni ... dolce vale!

A seconda delle regioni, i dolci tipici di questa festa sono diversi. Ecco i più famosi:

Nord Italia

  • le frittelle: ne sono un esempio i làciàditt lombardi e le fritole di Venezia, con uvetta e pinoli;
  • i krapfen dell'Alto Adige;
  • i riccioli di Mantova, dei biscotti di farina di mais.

Centro Italia

  • gli arancini di Carnevale marchigiani, una pasta sfoglia fritta con succo e buccia d’arancia;
  • il berlingozzo, la ciambella tipica toscana;
  • la crescionda umbra, una torta al cioccolato e amaretti.

Sud Italia

  • la cicerchiata, tipica di Abruzzo e Molise, una piramide o una corona di palline di pasta fritte tenute insieme dal miele;
  • le graffe, ciambelle napoletane;
  • la pignolata glassata,  gnocchetti fritti siciliani ricoperti di glassa.

Ti è venuta l'acquolina in bocca? Hai l'imbarazzo della scelta!