Videogiochi e serie TV

Videogiochi, serie tv e film sono tra i passatempi preferiti di ragazzi e ragazze, ma a volte propongono contenuti violenti o non adatti ai più piccoli. Cosa si può fare per proteggerli da questa esposizione e per renderli spettatori responsabili e preparati a guardare criticamente qualsiasi tipo di contenuto?

Appunti

Videogiochi come Mortal Kombat, serie tv come Squid game, ma anche cartoni animati come I Griffin non sono visioni suggerite per un pubblico di bambini. La violenza, le abitudini poco edificanti e i vizi messi in scena rischiano infatti di produrre nei più giovani un desiderio di emulazione, che porterebbe a replicare comportamenti disdicevoli se non addirittura pericolosi.

Per proteggersi da questo rischio, oltre a conoscere i sistemi di parental control disponibili sulle più famose piattaforme di streaming, è fondamentale educare i propri figli e i propri studenti a essere spettatori capaci di uno sguardo critico e responsabile, in grado di riconoscere in ciò che guardano anche comportamenti da condannare e di preferire la visione di contenuti più adatti alla loro età e persino educativi.

La lezione è arricchita dalle sezioni Laboratorio dove trovare spunti di conversazione da usare in classe con gli studenti.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Violenza e rischio emulazione: i videogiochi

Violenza e rischio emulazione: i videogiochi

Concrete Genie: il videogioco che combatte il bullismo

Video youtube

Esistono però anche videogiochi educativi: Concrete Genie ne è un esempio.

Ash è un adolescente con una spiccata dote per il disegno, costretto quotidianamente a fare i conti con i bulli che deridono la sua passione, isolandolo. Con l’ennesimo attacco, il suo taccuino è preso d’assalto: i bulli gli sottraggono l’album da disegno disperdendone le pagine.

Ma la ricerca che lo porterà a rintracciare i suoi schizzi sparsi per l’intera città si rivela salvifica: sulla strada, un pennello magico gli permetterà di dar vita alle sue creazioni, che, nei momenti di più grande sconforto e disagio, saranno dei veri alleati nella lotta contro la prepotenza dei bulli, donando persino colore alla sua città, cupa e semi-abbondonata a causa dell’inquinamento. 

L’idea del progetto non è soltanto quella di sensibilizzare i ragazzi sul bullismo, ma anche di riflettere su come poter reagire e su quali strumenti adottare per contrastarlo e crearsi una via di fuga. L’arte e la creatività rappresentano un degno alleato in questa battaglia.

Squid Game e il filtro famiglia su Netflix e Disney+

Squid Game e il filtro famiglia su Netflix e Disney+

I cartoni animati? Non sempre un prodotto per bambini

I cartoni animati? Non sempre un prodotto per bambini

Laboratorio - SKAM, una serie tv per adolescenti?

Laboratorio - SKAM, una serie tv per adolescenti?

Laboratorio - Tredici, una serie tv da (non) vedere

Laboratorio - Tredici, una serie tv da (non) vedere