Come funziona un computer

Il computer è un insieme di componenti che solo se usati in un modo preciso fanno funzionare un computer, vedremo quali sono questi componenti e per cosa li utilizziamo.

Appunti

Cosa c’è dentro un computer? Un pc portatile e uno fisso sono uguali? Domande intelligenti, troviamo assieme le risposte.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Componenti principali

Un computer è formato da due componenti: software e hardware. Il termine Hardware può essere tradotto come parte meccanica e rappresenta quindi i componenti fisici del PC quali Hard disk, Motherboard, Tastiera ecc. Col termine Software invece si indicano i programmi, ovvero sequenze di istruzioni più o meno lunghe che ci permettono di eseguire delle funzioni e di gestire la parte Hardware.

Il software si può dividere principalmente in 2 parti:

  1. BIOS
  2. Sistema operativo

L’hardware si divide invece in molti componenti essenziali per il corretto funzionamento del computer:

  1. Scheda madre
  2. CPU (Central Processing Unit)
  3. RAM (Random Access Memory)
  4. ROM (Read Only Memory)
  5. Hard disk
  6. Scheda video
  7. Alimentatore

Software

Come abbiamo visto il software si divide in due parti, BIOS e sistema operativo, ma che funzioni hanno?

Il BIOS è un piccolo programma posto all’interno del computer che in fase di accensione permette al PC di avviare i componenti fondamentali e di controllare che tutto funzioni correttamente. Il sistema operativo invece è un programma, il più importante per un computer.

Ma che compito ha un sistema operativo? Quello di far interagire l’utente con il computer. Dunque, possiamo capire perché il sistema operativo sia una parte così importante di un computer. Infatti, senza nessuno che faccia da intermediario il computer non riuscirebbe a fare niente, dato che parla una lingua completamente diversa dalla nostra. Il sistema operativo, quindi,  ha il compito di tradurre ciò che dice il computer in un linguaggio semplice per chiunque.

Forse avrete già sentito parlare di Windows o di Linux, sono solo alcuni dei sistemi operativi più importanti nel mondo computer.

 

Hardware

Abbiamo visto che l’Hardware è composto da molte più parti rispetto al software e sono quasi tutte essenziali.

Il componente più importante in assoluto è la CPU, la quale può essere considerata come il cuore del computer, tutte le operazioni di un computer devono passare prima attraverso essa, è anche una delle componenti più costose. Un altro componente essenziale è la scheda madre; essa è una scheda a cui dobbiamo collegare tutti i componenti del pc per farli comunicare tra loro.

Abbiamo poi la RAM, la ROM e l’hard disk, sono tutte e tre delle memorie ma hanno funzioni differenti.
La RAM è una memoria che ha il compito di contenere un programma mentre è in esecuzione, in questa memoria non possono essere salvati dati, infatti viene detta volatile, e per poter salvare qualsiasi modifica del programma che stiamo eseguendo deve essere salvata in una memoria fisica.
La ROM invece è una piccola memoria che non può essere modificata, contiene al suo interno un programma inserito dalla casa produttrice di essa contente dei comandi base essenziali per accendere il computer.
L’hard disk, è una memoria di grandi dimensioni e può essere sia interna sia esterna (chiavetta USB). Il suo compito è quello di immagazzinare dati, al suo interno troviamo anche il sistema operativo, è quindi essenziale per utilizzare il computer.

Infine altre due cose da sapere. 
L’alimentatore è un apparecchio elettronico che attaccato alla corrente e al computer dà l’energia necessaria per far funzionare ogni componente.
La scheda video è l’unico componente non essenziale. Ha il compito di trasformare il segnale elettrico in segnale video. In base all’operazione da svolgere serve una scheda video più potente. Non è essenziale perché ogni CPU può essere utilizzata come scheda video, ma ha una potenza limitata.

Computer portatili

Un computer portatile è a tutti gli effetti un computer.

Il primo portatile nasce nel 1981, era molto pesante e molto costoso, non aveva minimamente la stessa potenza di un computer fisso. Con il passare degli anni i computer portatili si sono rimpiccioliti sempre di più e la loro potenza è aumentata considerevolmente.

Attualmente esistono i “notebook”, veri e propri computer leggerissimi e piccolissimi. Esistono anche computer con schede video integrate potenti tanto quanto quelle dei computer fissi e riescono a tenere comunque dimensioni abbastanza ridotte.

L’unica vera differenza tra un portatile e un fisso è che nel primo non si possono cambiare tutti i componenti ma solo alcuni, scelti dal produttore del computer, spesso solo l’hard disk e la RAM.