Come riconoscere i minerali? Un video per spiegarlo! Laboratorio esperienziale di Scienze per bambini e ragazzi da fare a scuola o casa.

A caccia di minerali!

Laboratorio di Scienze a cura del dott. Manolo Piat per scoprire cosa sono i minerali.

Collezionare minerali può essere un passatempo molto interessante e anche divertente, specialmente quando siamo noi stessi a trovarli e raccoglierli in giro per il mondo. E poi sono davvero belli!

A volte però ci scoraggiamo quando non riusciamo a riconoscerli: cosa sarà questo sasso strano che ho trovato? Magari è prezioso! O forse non vale la pena di portarlo a casa?

Beh, certo, basterebbe avere a portata di mano un laboratorio e il mistero sarebbe presto risolto! Oppure potremmo provare ad usare alcuni “trucchetti”!

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Piccoli trucchetti per riconoscerli!

In questo video-laboratorio scopriamo alcune interessanti caratteristiche dei minerali!

Beh, certo, basterebbe avere a portata di mano un laboratorio e il mistero sarebbe presto risolto!

Oppure potremmo provare ad usare alcuni “trucchetti”!

Innanzitutto i nostri cinque sensi possono essere strumenti molto utili (e soprattutto li abbiamo sempre con noi).



  • La vista è forse il più importante e ci permette di vedere il colore e la forma dei cristalli, ad esempio.
  • Grazie al tatto possiamo capire se il nostro sasso pesa tanto o poco e questo non dipende solo dalle sue dimensioni, ma soprattutto dal tipo di minerale (lo sai che esiste anche una roccia che galleggia? Si chiama pomice).
  • In alcuni casi anche il gusto ci dice molte cose su una pietra, ma è meglio non provare: potrebbe essere pericoloso!

Durezza e magnetismo

Se poi anche questo non fosse sufficiente, possiamo fare dei semplicissimi esperimenti con quello che abbiamo nello zaino.

Ad esempio, il nostro sasso si lascia rigare da un coltellino? O viceversa? È quindi più duro il sasso o la lama del coltello? Questa è la prova della durezza, utilissima per una prima selezione: alcuni minerali sono così teneri che possiamo rigarli con la nostra unghia (come il talco o il gesso), altri sono così duri che possono strisciare l'acciaio e il vetro (come il quarzo).

Ancora più facile è scoprire se un minerale è magnetico o no, utilizzando una calamita. Proviamo a fare questo esperimento con tre minerali che contengono ferro, ma che hanno un comportamento diverso tra loro.

  • Il primo è una siderite, ossia un carbonato: la calamita non rimane attaccata.
  • Lo stesso si può osservare con una pirite (solfuro di ferro), mentre appoggiandola sulla magnetite (ossido di ferro), vediamo che rimane ad essa attaccata. Non a caso la magnetite si chiama così!
  • Allo stesso modo possiamo utilizzare una piccola bussola: avviciniamola prima alla siderite e poi alla pirite e vedremo che il suo ago continuerà a segnare il Nord, mentre muovendola vicino alla magnetite inizierà a ruotare quasi impazzito.

Quindi fai molta attenzione quando in montagna devi orientarti utilizzando la bussola: se nei paraggi ci fosse una miniera di magnetite potresti perderti facilmente!

Come richiedere i laboratori