Giorgio Parisi

Qui trovi tutte le notizie essenziali su Giorgio Parisi, fisico teorico contemporaneo.

Appunti

Giorgio Parisi è stato insignito del Premio Nobel per la Fisica nel 2021 per le sue ricerche sui sistemi complessi.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Biografia di Giorgio Parisi

Nato a Roma nel 1948, Giorgio Parisi trascorre nella capitale anche la propria carriera scolastica-universitaria. Iscrittosi all’Università La Sapienza presso la facoltà di Fisica, una volta concluso il quinquennio universitario, prosegue con un dottorato di ricerca. 

Sfiora il Premio Nobel a soli 25 anni, quando gli sfugge l’ultima intuizione che lo avrebbe portato in quella direzione. Ricordando quell’occasione, Parisi ammette: 

“Non sono mai riuscito a capire se farsi scappare da sotto il naso un premio Nobel a 25 anni sia qualcosa da raccontare con orgoglio o piuttosto uno di quei segreti vergognosi che sarebbe meglio dimenticare. Io propendo per la seconda ipotesi.”

Abbandonato il ruolo di studente, torna alla Sapienza dieci anni più tardi nelle vesti di professore, tenendo svariati corsi di fisica teorica, statistica, teorie quantistiche e altre materie affini.

Questa varietà di insegnamenti testimonia la sua versatilità. Le sue ricerche offrono contributi in campi differenti: dalla fisica della materia alla meccanica statistica; tuttavia, in qualità di fisico teorico, Parisi trova nello studio dei sistemi complessi la sua principale occupazione.

Giorgio Parisi: Premio Nobel per la Fisica

Video youtube

Finalmente a 73 anni, nel 2021, Parisi ottiene il Premio Nobel per la Fisica. Non c'è una ricerca, un progetto in particolare che gli ha permesso di ottenere questo riconoscimento. Il Premio è il ringraziamento per la totalità dei suoi contributi e per la sua lunga carriera, principalmente impiegata, appunto, nello studio dei sistemi complessi e nella relazione che intercorre in questi ultimi tra disordine e fluttuazioni

In un campo dominato da fenomeni apparentemente casuali e disordinati, Parisi ha scoperto la presenza di strutture complesse capaci di infondere ordine e coerenza. Attraverso i suoi studi, dunque, il fisico è riuscito a trovare una spiegazione, una regola all’apparente disordine. 

La rilevanza di questa scoperta consiste nella sua applicazione pratica agli ambiti più disparati: biologia, neuroscienza, medicina e persino questione climatica. Infatti il lavoro di Parisi arriva a riguardare persino lo studio dell’evoluzione del clima terrestre, sebbene questo aspetto sia stato maggiormente approfondito dagli altri due fisici premiati: il climatologo giapponese Manabe e l’oceanografo tedesco Hasselmann.

Per una spiegazione più approfondita sulla fisica della complessità, guarda il video. La lezione è tenuta dallo stesso Prof. Giorgio Parisi.

Citazione famosa di Giorgio Parisi

“Bloccare il cambiamento climatico è un’impresa che impegnerà l’umanità per moltissimi anni e le nuove generazioni avranno un ruolo fondamentale. L’educazione è un punto cruciale. I giovani devono essere in grado di capire la situazione generale e di formarsi le proprie idee. Dobbiamo dare ai bambini un’educazione scientifica a partire dalla scuola materna”.