Le preposizioni semplici e articolate

Qual è la differenza tra preposizioni semplici e articolate: impara a riconoscerle e a usarle in questa lezione.

Appunti

Le preposizioni proprie, cioè quelle usate solo in funzione di preposizioni, si distinguono in semplici e articolate.

Le preposizioni semplici sono nove (di a da in con su per tra fra) e, unendosi all’articolo determinativo, formano le preposizioni articolate.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Prerequisiti per studiare le preposizioni semplici e articolate

Per studiare le preposizioni è necessario conoscere:

Introduzione: video della mappa mentale

Cosa sono le preposizioni semplici? E come si formano quelle articolate?

Inizia a farti un'idea di cosa sono le locuzioni prepositive e le preposizioni improprie.

Con il video della mappa mentale capire le preposizioni sarà un gioco da ragazzi.

Preposizioni semplici

Quali sono le preposizioni semplici? Di, a, da, in, con, su, per, tra, fra. Imparale tutte e divertiti a usarle per introdurre complementi e frasi subordinate.

Per non fare errori di ortografia ricordati che:

  • le preposizioni di e da si scrivono senza accento e senza apostrofo per non confondersi con il ‘giorno’ e di’ imperativo del verbo dire, con terza persona singolare dell’indicativo presente del verbo dare e da’ imperativo di dare.
  • la preposizione a diventa ad davanti a parole che iniziano per a- e quando è seguita da esempio: la D che si aggiunge in fondo si chiama eufonica perché la sua funzione è quella di rendere più bello il suono dell’espressione (dal greco eu e fonè ‘bel suono’).

Preposizioni articolate

Come si formano le preposizioni articolate? Basta prendere le preposizioni semplici e unirle agli articoli determinativi. Come?

di + il = del

di + lo = dello

di + la = della

di + l' = dell'

di + i = dei

di + gli = degli

di + le = delle

Hai capito il meccanismo? Come vedi, a differenza di quelle semplici, sono variabili nella forma e concordano in genere e numero con il nome a cui si riferiscono.

Puoi seguire lo stesso schema per le altre preposizioni, ma fai attenzione a per, tra e fra che non si uniscono all’articolo determinativo.

Ricordati poi di non fare confusione tra le preposizioni formate da di + articolo determinativo e gli articoli partitivi: la forma è uguale, ma la funzione è diversa se dici La casa degli zii è in campagna oppure Ho incontrato degli amici al parco.