Misurare i terremoti

All'improvviso tutto si scuote, cadono i soprammobili, si rovescia la libreria... che sia stato un terremoto? È molto probabile. Ma è possibile misurare un terremoto? La risposta è sì, però ci sono metodi diversi a seconda di cosa vogliamo misurare.

Appunti

 Come si fa a misurare i terremoti?

Che differenza c'è tra magnitudo e intensità dei terremoti?

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

La Scala Richter

Se vogliamo determinare quanta energia si è sprigionata durante la scossa possiamo servirci dei sismografi, particolari strumenti che registrano le onde sismiche tracciando un segno tanto più ampio quanto più forte è la scossa.

In questo caso si misura - in una scala da 1 a 10 - la magnitudo (parola che significa “grandezza”), secondo la cosiddetta scala Richter, dal nome del sismologo che l'ha ideata.

Durante i terremoti più violenti l'energia che si libera è circa £$100\ 000$£ volte quella della bomba atomica di Hiroshima.

 

La Scala Mercalli

La Scala Mercalli

Il Confronto tra Scala Richter e Mercalli

Il Confronto tra Scala Richter e Mercalli