L'apparato riproduttore

Nella specie umana è possibile distinguere un apparato riproduttore maschile e uno femminile, differenti per anatomia e fisiologia.

Appunti

Nella specie umana è possibile distinguere un apparato riproduttore maschile e uno femminile, differenti per anatomia e fisiologia. 

L’apparato maschile è prevalentemente esterno mentre quello femminile è localizzato all’interno della bassa cavità addominale.

Nell’uomo la produzione degli spermatozoi è continua dalla pubertà, nella donna è ciclica.

Sia nell’uomo che nella donna la pubertà inizia quando l’ipofisi produce gli ormoni FSH e LH.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

La riproduzione

La riproduzione è il processo attraverso il quale un organismo garantisce la sopravvivenza della propria specie.

La riproduzione della specie umana è definita come:

  • BISESSUATA per formare un nuovo individuo sono necessari due gameti, lo spermatozoo e la cellula uovo, prodotti dai due sessi diversi;
  • A FECONDAZIONE INTERNA che avviene attraverso l’accoppiamento. L’uomo grazie all’eiaculazione deposita i suoi spermatozoi tramite il pene nei genitali femminili. Solo uno spermatozoo feconderà l’ovulo;
  • PLACENTATA in quanto attraverso la placenta, mediante il cordone ombelicale passano sostanze nutritive, ossigeno, sostanze di scarto o anidride carbonica.

 

Credits Immagine: Henry Vandyke Carter, Public domain, via Wikimedia Commons

Gli apparati genitali femminile e maschile

Gli apparati genitali femminile e maschile

Anatomia dell’apparato riproduttore femminile

Anatomia dell’apparato riproduttore femminile

Il ciclo ovarico e ciclo uterino

Il ciclo ovarico e ciclo uterino

Fecondazione

Fecondazione

Gravidanza

Gravidanza

Nascita e sviluppo

Nascita e sviluppo

Anatomia dell’apparato riproduttore maschile

Anatomia dell’apparato riproduttore maschile