Intervista a Roberta Cocco per il Mese delle STEM

14 Mar 2017

Roberta Cocco

Ecco un nuovo appuntamento con le interviste per il Mese delle STEM. “Le studentesse vogliono contare” è la rubrica speciale in cui proponiamo una serie di interviste per offrire alle studentesse esempi di leadership al femminile. Oggi è Roberta Cocco a parlarci della sua esperienza e del suo rapporto con le materie STEM.

Questa intervista è contenuta nel libro “Le ragazze con il pallino per la matematica“. 

Roberta Cocco si presenta così:

Sposata con tre figli, laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università Statale di Milano, ha completato la sua formazione con un Master in Marketing, Comunicazione e Relazioni Pubbliche presso ISFOR e seguendo numerosi corsi e aggiornamenti nell’ambito del Marketing e della Comunicazione d’Impresa, in Italia e negli Stati Uniti.

Una lunga carriera in Microsoft in vari ruoli fino a essere Direttore Marketing Centrale. Dal 2014 è Direttore Piani di Sviluppo Nazionale per Western Europe, promuovendo progetti di innovazione  per lo sviluppo e la messa in atto dell’Agenda Digitale con i Governi e le Istituzioni nelle 12 Nazioni dell’area, dal Portogallo alla Finlandia.

Dal 2004, con futuro@lfemminile, si occupa di progetti per colmare il divario di genere attraverso l’ICT in stretta collaborazione con organizzazioni internazionali Pubbliche e Private tra cui United Nation Women, UNESCO, ITU, UNRIC. Ha  dato vita nel 2013 a un progetto dedicato alla formazione tecnico-scientifica delle ragazze, Nuvola Rosa, che a sua volta ha ispirato nel 2016 #MakeWhatsNext, iniziativa adottata da 27 nazioni europee, raggiungendo oltre 10.000 ragazze.

Dal febbraio 2006 è Professore Incaricato del corso di “Brand Management e Comunicazione” presso la Laurea Specialistica in Marketing della Università LIUC di Castellanza (VA). Nel 2010 è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nel 2016 entra a far parte della Giunta Sala in qualità di Assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici. 

Intervista Roberta Cocco per il Mese delle STEM

   Quale Liceo hai scelto? 
Liceo Scientifico
   Quale era la tua materia preferita al Liceo? 
Filosofia e latino
   Quale Università hai frequentato e perché? 
Ho frequentato la Statale di Milano – Facoltà di Lingue e Letterature straniere. L’ho scelta perché appassionata di letteratura americana.
   Se potessi tornare indietro nel tempo, chi vorresti conoscere? 
JFK e Madre Teresa
   Chi ti ha ispirato e guidato nella tua carriera? 
Mia madre
   Una frase che non sopporti? 
Non si può fare
   Una frase che ripeti spesso?

 E’ un proverbio africano: “Chi vuole arrivare cerca una strada, chi non vuole arrivare cerca una scusa”

   Quanto hanno contribuito le tue conoscenze logico – matematiche nella tua carriera?
In realtà proprio il non averne a sufficienza mi ha spinto a impegnarmi sempre molto per colmare ciò che io ho sempre considerato una mancanza importante
   Cosa fare per scoraggiare il fenomeno degli stereotipi di genere?
Lavorare sull’autostima delle ragazze sin dalla tenera età
   Oggi fra i giovani la paura più grande è non riuscire a realizzarsi. Qual è il tuo consiglio?

 Essere tenaci, guardare al futuro con ottimismo, credere in se stessi e costruirsi solide competenze

   Cos’è il successo per te?
Raggiungere traguardi professionali importanti senza dover rinunciare alla sfera personale
Grazie Roberta!

Ti è piaciuta l’intervista a Roberta Cocco? Leggi anche  tutte le altre interviste di “Donne che contano” nella sezione INTERVISTE del nostro blog. Buona lettura!

CHIEDI INFORMAZIONI
ansia da debito di matematica? scopri tutte le nostre offerte