La matematica del Liceo deve essere un’amica, non un rimpianto 17 ott 2014

redooc elisa matematica

Oggi prendiamo un caffè (con matematica) con Elisa Salamini, che si presenta così:

“Un’umanista, molto umana, prestata alle nuove tecnologie. Sul finire del secolo scorso diventa una lavoratrice del Web, ora è co-fondatrice del portale Mamamò.it, in cui si parla di contenuti digitali e tecnologie per bambini. Mamma di due figli, ha molti sogni nel cassetto e poco tempo per realizzarli.”

Questa intervista è contenuta nel libro “Le ragazze con il pallino per la matematica“.

La tua materia preferita al liceo era… l’italiano, ebbene sì, non la matematica. La lingua italiana, le sue regole e le sue eccezioni, le vette raggiunte dagli autori della narrativa e della poesia del Novecento, tutto ciò mi ha avvolto e formato nei primi 25 anni della mia vita.
La matematica al liceo per te era… la lavagna piena di numeri, lettere, curve e rette scritte in gesso bianco. Insomma, un muro scarabocchiato, che a volte ti incuriosisce per la sua intelligenza e imprevedibilità altre volte ti respinge perché troppo diverso da te.
Al tuo Prof. di matematica vorresti dire… Alla prima che oltre a geometria e algebra avrebbe dovuto dilettarsi con un po’ di pedagogia. Al secondo che era un galantuomo della matematica, la trattava come una signora, forse avrebbe dovuto farcela conoscere anche come un’amica. Alla terza quello che dirò sotto, circa la matematica e le arrabbiature!
Adesso per te la matematica è… Un rimpianto, per non esserci capite e conosciute meglio quando era il momento. Ma anche il futuro, la materia in cui vorrei che i miei figli eccellessero, per talento o per perseveranza.
L’ultima volta che hai usato la matematica è… per capire se mi conveniva accettare una proposta di lavoro
La volta che la matematica ti ha stupito … quando ho usato un’app montessoriana per i calcoli con i grandi numeri. Era tutto così chiaro, semplice e tangibile!
La volta che ti ha fatto arrabbiare… durante l’esame di maturità al Liceo Scientifico. Tre trimestri tutti passati con la giovane prof di Matematica a prepararsi per quel quarto fantomatico quesito teorico che… non è mai arrivato!
Un libro di matematica da leggere è… L’Aleph di Jorge Louis Borges, che non è un libro di matematica ma che ha in sé molti dei suoi quesiti
Un consiglio per i ragazzi del liceo… Studiate la matematica, esigendo che vi spieghi la realtà e la vita che avete intorno.

Grazie Elisa!