Un caffè (con matematica) con Daniela Morelli 21 mag 2014

Dada Morelli Redooc

Oggi prendiamo un caffè (con matematica) con Dada, che si presenta così:

“Una curiosa sperimentatrice ultrasessantenne che ama lavorare con gente di tutte le età, quando scrive si imbarazza se qualcuno le sta alle spalle, passa le giornate a scrivere e a sentire che cosa hanno da dirle i suoi giovanissimi lettori”

Questa intervista è contenuta nel libro “Le ragazze con il pallino per la matematica“.

La tua materia preferita al liceo era…
Italiano, quando c’era da scrivere un tema, ma anche matematica non mi dispiaceva.

La matematica al liceo per te era…
Brillantezza – concentrazione – espressione dell’intelligenza – soddisfazione o frustrazione.

Al tuo Prof. di matematica vorresti dire…
Alla Giorgiutti: ci faceva tremare signora professoressa, soprattutto quando si avvicinava al calorifero e teneva la voce bassissima, ma una sua approvazione ci portava in paradiso…

Adesso per te la matematica è…
Fare i conti su un programma detto “porcellino” e cercare di anticipare a mente le sue soluzioni; immaginare quanti soldi potrei guadagnare con una app che giri davvero; fare moltiplicazioni impossibili sui miei diritti d’autore e fermarmi davanti a un mucchietto di zeri…

L’ultima volta che hai usato la matematica è…
Stamane con il tecnico della caldaia che me la sostituirà domani e al quale ho strappato ben 142 € di sconto su 1.442 €.
Discutere con lui domani per ottenere il certificato, poterlo pagare in bonifico anziché in assegno, al fine di avere, nell’arco di ben 10 anni, una restituzione parziale della mia spesa per impianto di riscaldamento adeguato alle norme ecc. ecc.

La volta che la matematica ti ha stupito …
Quando da sola alla lavagna ho dimostrato il teorema di Pitagora e non lo sapevo.

La volta che ti ha fatto arrabbiare…
Quando la Giorgiutti mi ha chiamato per dimostrarne un altro e non ci sono riuscita. Disse: “Sei scema Morelli?” e, tuttora, quando mi sento scema, sento la sua voce…

Un libro di matematica da leggere è…
una figata se avesse il titolo che ha portato al successo “La solitudine dei numeri primi”.

Un consiglio per i ragazzi del liceo…
Non cambiate classe quando un insegnante non funziona per voi, tante ne troverete nella vita di persone che non funzionano per voi, mica potete cambiarle tutte…

Grazie  a voi tutti!

Grazie Dada!