Una conversazione su matematica e dintorni con: Donatella Girardini e Aurora, 8 anni. 25 mag 2014

Cartolina Girardini Redooc

Oggi facciamo una chiacchierata con Donatella e Aurora

Donatella si presenta così: “2 figlie e 1 marito.  Ingegnere nucleare, ricercatore di fisica dello stato solido… poi progettista di impianti di cogenerazione…poi consulente McKinsey nonché  imprenditore nel mondo della creatività per kids and big kids. A proposito visitate il nostro sito di creatività (scoprite la matematica e simmetria nei progetti di craft!)”
www.funlab.it
http://workshop.funlab.it
http://blog.funlab.it

Questa intervista è contenuta nel libro “Le ragazze con il pallino per la matematica“.

Cosa era/e’ per te la matematica quando andavi a scuola?
D: Non sono mai stata una di molte parole, purtroppo o per fortuna. Non sono mai stata la Cicerona (anche in senso figurato…) delle situazioni. Con la matematica potevo esprimermi in modo sintetico e preciso. Venivo premiata per il risultato e non per la dialettica. Quindi per me la matematica era un modo di essere me stessa.
A: È specialissima, alla mamma e al papà piace tanto. All’inizio non mi sembrava tanto utile, ma poi ho iniziato a fare i giochi della settimana enigmistica della mamma, quelli dei numerini e tanti altri. Li riesco a fare, sono soddisfatta.

Quando pensi ai tuoi insegnanti di matematica pensi a …
D: Incredibilmente bravi, tutti. Sono stata molto fortunata. Mi hanno insegnato che  la matematica è rigore ma anche creatività e originalità. Quando al Poli ho studiato gli spazi non reali, ho capito che la matematica è tutt’altro che tutta definita e circoscritta
A: Penso sempre a fare le divisioni bene…

Cosa è per te la matematica adesso?
D: Regola il mondo. Sono una fanatica della simmetria che di fatto regola la natura (a livello macro e micro…).  Alle mie figlie dico ” se sapete la matematica vi districate in ogni situazione”, oltre a tirar sempre fuori dal cilindro citazioni di Leonardo da Vinci…
A: sì, ce lo dice anche troppo, anche nelle poesie riesce a tirar fuori la simmetria.

Hai mai letto un libro di matematica?
D: Si, mi ricordo l’ultimo, un  mappazzone sulla storia dell’algebra. Non lo cito, chiaramente non lo consiglio
A: Si’, quello delle operazioni, ricordi? C’era la mamma che versa l’aranciata a tre amici con 3 bicchieri diversi. Quello col bicchiere largo-largo e basso-basso piangeva perché aveva meno aranciata degli altri con i bicchieri alti-alti e stretti… Ma la mamma aveva fatto uno scherzetto, perché poi l’aranciata era uguale (ndr…il volume era lo stesso in tutti i 3 casi)

Quando è stata l’ultima volta che hai usato la matematica nella vita quotidiana? E nel lavoro?
D: Be’ col lavoro che faccio… sempre. Nella vita quotidiana: ieri abbiamo calcolato quanto avrebbero pagato i libri delle vacanze le quarte classi con uno sconto del 10% e in due tranche di pagamento. :-)
A: Quando ho fatto la torta con la nonna e ho misurato i grammi di farina e di fecola che dovevano essere mezzo kilo

Cosa consigli alle  tue figlie?
D: Divertitevi con la matematica, la logica, la geometria. Scopritela nella natura. È l’unico modo per interiorizzare la materia.
A: La mamma dice che ti devi concentrare, essere precisa e pensare alle soluzioni e far funzionare la zucca!

Grazie!!!