5 trucchi per memorizzare tutto quello che leggi

20 mar 2016

memorizzare tutto redooc

Quante volte ti sei trovato a dover leggere o studiare tonnellate di roba con la sensazione che ti stesse entrando in testa poco o niente? Se anche tu sei dei nostri, abbiamo fatto un po’ di ricerca che fa proprio al caso tuo.
Con questi 5 consigli per memorizzare tutto quello che leggi potrai studiare meglio e sopratutto molto più velocemente.

1. Fai diventare quello che leggi rilevante per te

Prima di cominciare a leggere, o provare a memorizzare qualcosa, sforzati di rispondere alla domanda “Perché quello che sto per imparare è importante per me?” La risposta può essere profonda, come “Perché imparerò a conoscere meglio me stesso”, oppure leggera, tipo: “Perché così non prenderò un altro 4 nella prossima interrogazione” o ancora “Perché recupererò il debito di matematica”. In un modo o nell’altro è importante che una risposta te la sia data.

2. Raggruppa e titola: usa i tag

Dai una prima lettura velocissima, anche solo a titoli e sottotitoli e cerca di dividere il malloppo in parti più piccole. Man mano che leggi fai delle pause e “tagga” i concetti che hai appena letto con delle parole chiave, che possono essere anche delle icone.
Alla fine di ogni capitolo, raggruppa questi tag/parole chiave cercando di collegarle.

3. Stimola tutti i sensi

Cerca altro materiale sugli stessi argomenti e usalo. Esempio: se stai studiando la Rivoluzione Francese sul tuo libro di testo, cerca un video, o una traccia audio, di modo che oltre al testo i tuoi sensi saranno stimolati anche da immagini e animazioni e anche da una traccia sonora. Meglio completare lo studio sul libro con un video o con degli esercizi/quiz piuttosto che con un altro libro. Hai provato a fare qualche livello di geometria?

4. Organizza

Quando hai usato tutto il materiale a tua disposizione cerca di capire che cosa ti ha fornito le informazioni che più ti sono rimaste impresse e riusa quel materiale. Per esempio: se di un certo video ti ricordi tutto e del libro niente, magari ha più senso riguardarsi il video piuttosto che stare a perdere tempo sul libro.

5. Richiama i concetti a distanza di tempo

Quando hai finito di studiare lascia passare un po’ di tempo e rinfresca la memoria. Per esempio, se studi oggi pomeriggio una cosa per settimana prossima. Domani pomeriggio ripassa. E il giorno prima dell’interrogazione ripassa ancora, anche solo velocemente. Se poi, vuoi che le cose ti rimangano in mente ripassa anche 10 giorni dopo l’interrogazione. Vedrai che risultati!

FOCUS: 3 consigli per prepararsi a una interrogazione

#natale2020 - Offerta di natale 2020!
#natale2020 - Offerta di natale 2020!