Come preparare l’esame di maturità

7 May 2015

esame di matuità

Manca sempre meno all’esame di maturità e sempre più maturandi iniziano ad andare in panico per le prime prove. È normale, non c’è da preoccuparsi. Preparare l’esame di maturità può sembrare un’impresa impossibile, in realtà non c’è nulla da temere.
Ci saremo noi al tuo fianco, prima, durante e dopo gli esami per aiutarti nel migliore dei modi. Ma andiamo con ordine, cerchiamo di capire insieme come preparare l’esame di maturità e non farsi cogliere impreparati.

Trova la giusta motivazione

La motivazione è importantissima. Fa la differenza sempre, e ti servirà anche dal prossimo anno, sia nel caso in cui sceglierai di continuare gli studi, sia in ambito lavorativo.
Ma come fai a trovare la motivazione giusta? Beh, pensa che quando avrai finito tutto, sarai libero e potrai goderti l’estate al 100%. Pensa alla spiaggia, agli amici ed al mare.
Dai il massimo sin da ora. Quando avrai finito gli esami avrai tutto il tempo per recuperare le tue ore di “divertimento”.

Pianifica accuratamente lo studio

Scommettiamo una birra che sai perfettamente a che ora uscire con i tuoi amici questa sera, quando iniziare a giocare alla play e tutti gli orari delle partite di calcio più importanti. Vero?

  • Fatti un programma

Bene, devi pianificare con altrettanta cura lo studio.
Dedica ALMENO quattro ore al giorno allo studio, è indispensabile, soprattutto se fino ad ora hai fatto ben poco.
Non è troppo tardi, anzi, sei perfettamente in tempo.

  • Prenditi le giuste pause

Se quattro ore di studio ti sembrano tante fai qualche pausa di qualità. Un intervallo di dieci minuti ogni mezzora di studio intenso. Studi neurologici hanno dimostrato che fare una passeggiata all’aperto e immergersi nella natura aiuta il cervello a restare fresco ed attivo.
Riuscirai a studiare molto più a lungo e soprattutto ti distrarrai molto meno.

Organizza lo studio

  • Segui il piano

Dopo aver pianificato quando e per quanto studiare è arrivato il momento di “organizzarti” al meglio. Significa che devi iniziare a fare un po’ d’ordine e seguire ciò che hai precedentemente pianificato.

  • Due materie per volta

Studia al massimo due materie per volta, in questo modo eviterai di fare confusione. Il cervello funziona meglio e memorizza più facilmente le informazioni se esse sono ordinate seguendo un filo logico. Segui tutte le lezioni. È indispensabile, soprattutto per le materie scientifiche, in questo modo sarà più facile immagazzinare i vari concetti.

Se hai fatto qualche assenza o sei rimasto indietro, guarda le nostre video lezioni. Ad esempio gli esponenziali, che trovavi nel problema 1 “Curva Nord” della simulazione di seconda prova del 22 febbraio.

Memorizza i concetti chiave

  • Concetti chiave

Studiare tutto a memoria è praticamente impossibile, a meno che tu non abbia una memoria simile a quella di Sheldon Cooper. In caso contrario la cosa migliore è memorizzare i concetti chiave, identificali e crea uno schema che ti aiuti a ricordare.

  • Ripeti

A questo punto inizia a ripetere a voce alta, quando ti senti sicuro registrati. La memoria uditiva ti aiuterà tanto e soprattutto potrai riascoltarti ovunque, in autobus o quando torni da scuola.

Ti senti meglio ora? Vedrai che con un po’ di lavoro tutto andrà per il verso giusto.
Studiando in modo efficiente risparmierai tantissimo tempo e potrai dedicarti ad altro: amici, fidanzata/o, videogames e calcetto.

Saldi con Carta del docente e 18App
Saldi con Carta del docente e 18App