Come prepararsi per l’esame orale della maturità

23 Jun 2015

orali-maturita-2015-redooc

L’esame di Maturità 2015 è quasi concluso. L’ultimo step che ti manca è l’esame orale. Come prepararsi al meglio? Ecco la guida pratica per il colloquio orale della Maturità.

Esami orali Maturità 2015: come gestire il tempo

Gli esami orali iniziano dopo la conclusione della terza prova. Al massimo 5 candidati al giorno. Il tempo previsto per il colloquio orale è di circa 30 minuti, ma questo è veramente il tempo massimo, con molta probabilità il tempo effettivo che trascorrerai nell’aula per l’interrogazione sarà di 20 minuti.
Tieni anche conto che in questi 20 minuti devi esporre la tua tesina e lasciare il tempo alla Commissione d’Esame per fare le loro domande. È meglio quindi non sforare i 15 minuti con la tesina, in modo da lasciare gli ultimi 5 minuti ai professori.

Esami orali Maturità 2015: come gestire l’interrogazione

Se hai la possibilità di scegliere è meglio iniziare l’esame orale dalla tesina. È il tuo cavallo di battaglia. È l’argomento in cui ti sei preparato, i professori non ti interromperanno, in modo da lasciarti il tempo di esprimere i concetti al meglio, quindi niente panico! Per questo motivo devi impararla alla perfezione. ;)

Esami orali Maturità 2015: tesina di Maturità

 Sono tre i consigli di base, per una tesina perfetta:

  1. Scegliere un argomento che interessa non solo te che la scrivi, ma anche la Commissione d’Esame che l’ascolterà.
  2. Svolgere l’argomento in modo personale, senza copiare, ma ispirandosi. Un’occasione da non perdere!
  3. Presentare in modo efficace. Provare, provare, provare! L’allenamento conta tantissimo, anche nelle presentazioni.

Leggi anche:3 consigli utili per preparare la tesina di Maturità

Esami orali Maturità 2015: domande della Commissione d’Esame

Dopo la tua esposizione arriva il turno dei professori. Se sei fortunato e i professori sono buoni (e spesso succede così) si collegheranno a ciò che hai detto nella tesina.

Esami orali Maturità 2015: correzione delle prove scritte

Infine arriva il turno della correzione e delle eventuali domande relative alle prove scritte, ultimo step dell’esame orale della Maturità. Per questo ti consigliamo, se non l’hai già fatto, di guardare tutte le soluzioni delle prove scritte per capire dove hai sbagliato e perché.
Di fronte alla Commissione hai la possibilità di dimostrare che se anche hai fatto qualche sbaglio durante le prove scritte, te ne sei reso conto e hai corretto gli tutti gli errori.
Sicuramente questo ti porterà altri punti extra all’orale!
Segui i consigli per fare un esame orale strepitoso e prendere tutti e 30 i punti!

La guida pratica per l’esame orale

Le cose da fare per l’esame orale della Maturità

  • Pianifica il tempo che hai a disposizione per l’orale, fai delle prove, cronometrati.
  • Nelle slide scrivi le parole chiave del tuo discorso. Per non dimenticarti nulla.
  • Se ne hai la possibilità vai ad assistere alle prove orali dei tuoi compagni, in questo modo ti farai un’idea precisa sulla commissione
  • Riguarda gli errori degli scritti, qui trovi tutte le soluzioni esatte della Seconda Prova di Maturità
  • Presentati all’orale con un abbigliamento consono, devi dimostrare serietà ed ordine.
  • Prepara una copia della mappa concettuale della tua tesina da consegnare ad ogni commissario, sarà più facile per loro seguirti
  • Durante l’orale usa frasi corte e semplici per arrivare diretto ai concetti chiave, i professori lo apprezzano.
  • Fai le giuste pause per prendere fiato. Non parlare troppo velocemente. La fretta non ti porta da nessuna parte.
  • Parla in modo chiaro e con il giusto volume.
  • Prova il tuo discorso per l’orale il maggior numero di volte possibili, registrati o fatti ascoltare da un compagno di classe, è importantissimo.
  • Cerca di guardare professori e Commissione Esterna negli occhi, è segno di sicurezza e vedrai che per questo verrai ricompensato.
  • Riposati bene prima della prova: non fare tardi e non stare tutta la notte sui libri, finirai solo col fare confusione.

Leggi anche: 3 consigli utili per preparare la Tesina per la Maturità

Le cose da non fare per l’esame orale della Maturità

  • Imparare a memoria l’intera presentazione. Cerca di capire i concetti, sarà più facile ricordarli ed esprimerli
  • Leggere la presentazione, è segno di cattiva preparazione, cerca di evitarlo.
  • Parlare a voce bassa.
  • Parlare troppo velocemente, come detto prima finirai solo per confondere i professori che a quel punto potrebbero farti più domande del dovuto.

Hai ancora problemi con la tesina? Leggi : Tesina di maturità alle porte. Niente panico!

Saldi con Carta del docente e 18App
Saldi con Carta del docente e 18App