Terza prova di maturità in 5 mosse

10 Apr 2015

terza prova maturità

Eccoci di nuovo in quella parte dell’anno in cui gli studenti di quinta liceo si ritrovano costretti a dover far fronte alla cosiddetta “terza prova di maturità”, per alcuni momento più temuto dell’esame. Ora, entrare nel panico è facile e tante volte lo è altrettanto non sapere nemmeno da dove cominciare. Per questo motivo pochi e brevi consigli utili per sopravvivere e superare con successo e tranquillità anche quest’ultima prova scritta.

Prima di cominciare ad elencare i punti fondamentali però è necessario specificare che questa maturità 2015 sarà diversa da tutte le altre, questo perché il “CLIL” fa il suo debutto all’esame orale e in terza prova. Infatti dalla maturità 2015 va a regime la “Riforma Gelmini” e perciò nelle classi quinte verrà attivato l’insegnamento di discipline non linguistiche in lingua inglese (arte, storia, fisica ecc.). L’insegnamento sarà valutato anche durante l’Esame di Stato nell’ambito della terza prova scritta e della prova orale sulla base della programmazione del Consiglio di classe.

Detto questo la terza prova non può coinvolgere più di cinque materie tra quelle studiate durante l’anno e possono tecnicamente essere presenti anche quelle della prima e seconda prova, anche se avviene molto raramente. Quindi come è possibile restringere il campo e capire cosa bisogna sapere?

Ufficialmente purtroppo non si posso conoscere le materie in anticipo. Un primo indizio è tenere a mente che i commissari possono inserire in terza prova solo la loro materia di insegnamento. La verifica scritta della lingua straniera è sempre presente e nel caso l’indirizzo di studi preveda l’insegnamento di più di una lingua e una di queste è già stata oggetto della seconda prova, verrà sicuramente richiesta l’altra lingua. Esistono inoltre sei tipologie di svolgimento, sulle quali ci si può basare per migliorare la risposta.
Cosa rimane da fare?

Le cinque mosse per la terza prova:

1. Prepara uno schema riassuntivo

Una volta selezionate le materie per esclusione, la cosa migliore sarebbe cominciare a preparare uno schema sommario degli argomenti per capitolo di tutte le materie possibili in modo tale da tenere bene a mente i passaggi cruciali e fondamentali, che agevolano sia nella focalizzazione degli argomenti più importanti, sia nella ripetizione organica nello studio.
Essendoci poche righe a disposizione è necessaria una risposta concisa e efficace, quindi l’ordine e la chiarezza degli argomenti imparati può rivelarsi molto utile per ottimizzare il tempo.

2. Esercitati con le terze prove passate

L’esercitazione con le diverse terze prove passate può tornare utile sia per il riproporsi di eventuali domande sia per la modalità di risposta.
Siti per esercitarsi sono inoltre di facile reperibilità.

3. Attento al tempo

Al momento della prova d’esame, il tempo non supera mai le tre ore, quindi per ottimizzare le risposte è consigliabile eseguire subito le domande di cui si è sicuri e che risultano soggettivamente più facili, avendo poi più libertà di dedicarsi a quelle più impegnative.

4. Vai al sodo

È fondamentale centrare subito il punto di ogni domanda risultando chiari e lineari e costituisce in sintesi lo scopo della terza prova stessa. Dunque niente speculazioni o dimostrazioni su quanto avete studiato perché di quello avrete molto più spazio all’orale.

5. Rileggi e controlla

Ultimo consiglio spassionato accertarsi di non aver scritto cose senza senso e di non aver eseguito errori per la fretta, saltando inconsciamente eventuali passaggi logici o che si davano per scontati.
Molte volte si tende a dare per scontato qualche passaggio perché considerato risaputo e banale, ma attenzione a non fare nemmeno l’errore opposto risultando troppo essenziali. Bisogna infatti riuscire a far capire in dieci righe il concetto, avvenimento, procedimento richiesto in modo chiaro e conciso, soffermandosi quindi sull’enunciazione dei punti fondamentali e non la spiegazione (a meno che non venga esplicitamente richiesta nella domanda).

Ora siete ufficialmente a prova di bomba per la terza prova! Per altri consigli facili e veloci su come affrontare la maturità.

Saldi con Carta del docente e 18App
Saldi con Carta del docente e 18App