Idea tesina di Maturità: Margherita Hack

12 Jun 2015

margherita-hack-stelle-redooc

Maturità 2015: idee e gli spunti per la tesina da presentare durante il colloquio orale conclusivo dell’esame di Maturità 2015. Se non hai idee per realizzare la tua tesina questo articolo fa al caso tuo!

I giornali di oggi parlano del rientro di Samantha Cristoforetti sulla terra? Allora perché non partire dalla Hack proprio per parlare delle conquiste scientifiche delle donne? ;)

Perché scegliere Margherita Hack per la tesina di Maturità

Margherita Hack: una delle figure più importanti del mondo scientifico italiano, sempre in prima linea a difendere i diritti delle donne, a sostegno della laicità dello Stato e della democrazia, antifascista. È il simbolo della presa di coscienza del mondo femminile, capace di trasmettere l’enorme potenziale nei confronti della società, della cultura, della ricerca.

La vita e la carriera di Margherita Hack: spunti per la tesina di Maturità

Margherita Hack nasce a Firenze il 12 giugno 1922. La Hack vive le prime esperienze scolastiche nel periodo della dittatura mussoliniana ma il suo essere apertamente antifascista le costa una sospensione e il rischio di non essere ammessa agli esami di Maturità al Liceo Classico “Galileo” di Firenze.
Ma l’esame quell’anno viene sospeso con l’entrata in guerra dell’Italia. Così la Hack viene promossa.
Dopo gli studi Superiori, Margherita Hack si laurea in fisica a Firenze nel 1945 con una tesi di astrofisica sulle Cefeidi, una classe di stelle variabili.

Nel 1964 l’astrofisica ricopre la cattedra di Astronomia alla Università degli Studi di Trieste, dove insegna fino al 1° novembre 1992. Dal 1964 al 1987, il suo prestigio cresce in tutto il mondo per essere stata la prima donna italiana a dirigere l‘Osservatorio Astronomico di Trieste. Nel corso della sua carriera, Margherita Hack ha inoltre interpretato ruoli centrali nel campo scientifico internazionale, rientrando a far parte dell’Accademia Italiana dei Lincei e di rinomati gruppi di lavoro dell’ESA e della NASA.

L’impegno di Margherita Hack per i diritti civili

L’astrofisica lascia il segno anche nell’ambito della lotta e dei dibattiti per i diritti civili. Atea, vegetariana da sempre, divulgatrice, dichiaratamente di sinistra, sostenitrice da sempre dei diritti civili e di aperture in tema di bioetica.
Margherita Hack è stata favorevole all’eutanasia, ha sottoscritto un testamento biologico, sosteneva il riconoscimento giuridico delle coppie omosessuali (nel 2010 era stata premiata a Torre del Lago Puccini come “Personaggio gay dell’anno”).
Una donna attiva dal punto di vista sociale non poteva non esserlo anche dal punto di vista politico: antifascista, si è sempre schierata con la sinistra, ottenendo molte volte il seggio, a cui rinunciava per dedicarsi ai suoi amati studi scientifici.
Il 29 Giugno 2013, l’astrofisica 91enne muore a Trieste a causa dell’aggravarsi della malattia che l’aveva colpita tempo prima.

Margherita Hack: una grande donna, una grande personalità, ha trascorso la vita a difendere i diritti di libertà, di legalità e di uguaglianza e ha dimostrato quanto può essere importante la forza delle donne e tutto ciò che può realizzare. Una donna che ha mantenuto sempre alto l’onore del mondo femminile e non solo: anche di tutto il genere umano.
Una storia, quella della Hack, piena di spunti da approfondire per scrivere tantissime tesine di Maturità, basta cogliere un particolare aspetto.

I collegamenti per la tesina di Maturità su Margherita Hack

Ecco alcuni collegamenti tra Margherita Hack con le materie studiate durante l’anno scolastico:

  • Storia: il Fascismo, la Seconda Guerra Mondiale;
  • Filosofia: Nietzsche;
  • Storia dell’arte: Giuseppe Pellizza da Volpedo;
  • Italiano: Primo Levi;
  • Fisica: campi magnetici;
  • Matematica: i limiti;
  • Geografia astronomica: le Cefeidi, la classe di stelle variabili studiata da Margherita Hack per la sua tesi di laurea;
  • Inglese: Orwell, 1984.
Saldi con Carta del docente e 18App
Saldi con Carta del docente e 18App