Test di ammissione all’università: COME PASSARLO

27 lug 2016

test di ammissione all'università

Estate, maturità appena conclusa e già il pensiero dell’ammissione all’università. Eh sì, perché si sa, non ogni facoltà è accessibile senza prima un piccolo ostacolo: il test d’ammissione!

Test di ammissione all’università

Facoltà di Medicina ed Economia sono le principali. La prima con un test ministeriale, la seconda con una prova di selezione organizzata dagli stessi atenei. Vediamoli nello specifico.

I futuri medici avranno a disposizione 100 minuti di tempo per rispondere a 60 quesiti a risposta multipla relativi a:

  • Cultura generale (2)
  • Ragionamento logico (20)
  • Biologia (18)
  • Chimica (12)
  • Fisica e matematica (8)

Per sapere gli argomenti specifici da studiare, tutti i programmi relativi ai quesiti sono elencati nell’Allegato A del D.M. n. 546/2016. Trovate qui le prove e le soluzioni dei test degli anni passati.

Relativamente alla Facoltà di Economia invece non esistono regole fisse per tutti gli atenei, che gestiscono individualmente le prove d’ingresso. Alcuni in modo indipendente, altri (qui l’elenco) affidandosi al Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso che gestisce i test CISIA e TOLC.

In ogni caso gli argomenti su cui verte il test di ammissione solitamente riguardano:

  • Cultura generale
  • Logica e comprensione verbale
  • Attitudine logico-matematica
  • Matematica
  • Inglese

Ogni università può però decidere quali materie far rientrare nel test e quanti quesiti dedicare ad ognuna.

Indipendentemente però dalla facoltà scelta e dal tipo di test una cosa è certa, bisogna prepararsi.
Con le vacanze, gli amici, il caldo e il mare diciamocelo, la voglia di studiare è pari a zero.

Come sfruttare allora al meglio il limitato tempo rimasto prima del test?

Le 3 FASI per prepararsi 

  • INFORMARSI: come prima cosa bisogna consultare il sito ufficiale dell’ateneo a cui ci si vuole iscrivere. Controllare le modalità di ammissione ed informarsi sugli argomenti richiesti.
  • FARE UNA SIMULAZIONE: una volta che si ha ben chiaro su cosa verte il test è importante controllare le proprie conoscenze. Fare una simulazione è infatti utile a capire quali materie richiederanno una migliore preparazione.
  • ESERCITARSI: come per i quiz sulla patente per i test di ammissione è sempre meglio fare pratica piuttosto che studiare ore e ore sui libri. Studiate un argomento alla volta e fate subito qualche quiz per testare quanto avete chiari i concetti.

I 3 STRUMENTI per esercitarsi

  • HOEPLI TEST e ALPHA TEST: online o cartacei sono lo strumento migliore per prepararsi ai test a risposta multipla. Fate tanta, tanta pratica. Solo così arriverete preparati a questa tipologia di esame.
  • TEST PRECEDENTI: spesso nei siti delle varie università vengono pubblicati i testi e le soluzioni delle prove degli anni passati. È sempre meglio darci un’occhiata! Anche i test ministeriali degli anni scorsi sono disponibili sul sito del MIUR.
  • REDOOC: un ottimo modo per ripassare gli argomenti di matematica è sfruttare la nostra piattaforma online, completa di tutti gli argomenti previsti dai programmi ministeriali. Scarica subito l’app per poter ripassare comodamente seduto sotto l’ombrellone!

I 3 TRUCCHI per passare il test di ammissione

  • CALCOLATE I TEMPI: una delle principali difficoltà è riuscire a gestire al meglio il tempo. Molti infatti non riescono a completarlo perché non arrivano a leggere tutte le domande. Per questo due sono i consigli più importanti: esercitarsi a leggere velocemente e a mantenere alta la concentrazione.
  • USATE LA PRATICA PER IMPARARE LA TEORIA: se rispondete in maniera errata indagate sul motivo del vostro errore. Se invece rispondete in maniera corretta studiate la teoria di tutte le alternative.
  • NON SOTTOVALUTATE LA LOGICA: un terzo del vostro punteggio dipenderà dai quesiti di logica, quindi dedicatele la giusta attenzione. Ricordatevi che la logica non è una dote innata, ma può tranquillamente essere allenata.I quesiti di logica possono riguardare:
    Comprensione del testo: lettura di un brano (circa 20 righe) e risposta alle relative domande.
    Problemi matematici: risoluzione del problema attraverso le corrette procedure matematiche.
    Ragionamento logico-verbale: quesiti che presuppongono una buona conoscenza della lingua italiana.