Debito Di Matematica – 10 regole per superarlo 9 ago 2016

Debito Di Matematica

Superare Il Debito Di Matematica? Semplice, se segui queste 10 regole! 

Anche quest’anno scolastico è andato ma purtroppo a settembre vi aspetta l’esame di recupero? Come studiare con il torrido caldo estivo e superare senza fatica l’esame di matematica?

Se avete iniziato a leggere questo articolo nella speranza di trovare il trucco miracoloso per superare l’esame a settembre, beh…ve lo svelo subito: è studiare!

Delusi? Sì, posso capirvi. Tutti noi vorremmo conoscere il trucco magico per ottenere con il minimo sforzo il massimo risultato, ma la verità è che l’unica vera tecnica infallibile è ORGANIZZARSI.

Ve lo dice una che è cintura nera di organizzazione compulsiva e che ha superato ogni ostacolo scolastico semplicemente seguendo qualche piccola regola. Vedrete che se le applicherete anche per voi il risultato sarà garantito!

Ecco le 10 regole per superare il debito di matematica:

 

  1. Fai ilpunto della situazione: programma scolastico alla mano, scrivi su un foglio tutti gli argomenti e i relativi capitoli del libro di testo, affiancandoli ai corrispondenti esercizi. Un consiglio: fotocopia le pagine dell’indice e sottolinea con diversi colori gli argomenti più difficili o quelli che richiedono maggiore concentrazione. Su ogni argomento concluso avrai poi la soddisfazione di poter tracciare una bella linea nera e sentirti più leggero. Fidati, funziona!
  2. Fai unprogramma: dopo aver raggruppato tutti gli argomenti da studiare prendi il calendario e conta i giorni che ti rimangono all’esame. Successivamente dividi il numero delle pagine del libro (o il numero degli argomenti) per i giorni che hai deciso di dedicare allo studio. Ricordati la proporzionalità inversa: più giorni studi, meno pagine al giorno avrai da studiare! Per sicurezza togli almeno 5 giorni da quelli che hai preventivato, in modo da essere sicuro di rispettare la tabella di marcia.
  3. Sfrutta tutta l’estate: le regole del “faccio tutto subito così non ci penso più” e quella del “faccio tutto a fine agosto così mi ricordo di più” in matematica, siatene consapevoli, non funzionano.  È inutile ammazzarsi di studio all’ultimo nella vana speranza di ricordarsi tutto, come è inutile studiare tutto a fine giugno solo per non portarsi i libri in vacanza. Detto da una che ha preparato interi esami universitari in pochi giorni fidatevi…con la matematica non funziona! I concetti hanno bisogno di essere assimilati dal vostro cervello e soprattutto “digeriti” da voi. Inoltre più che con le altre materie c’è bisogno di un esercizio continuo affinché si possa riuscire ad acquisire quella sicurezza tale da farvi arrivare all’esame tranquilli.
  4. Alterna: gli argomenti più noiosi a quelli meno, la geometria all’algebra, la teoria alla pratica, lo studio al relax. Essere monotematici nello studio non aiuta, anzi genera solo una noia incredibile. Se qualche argomento risulta più difficile di un altro spesso lasciarlo perdere per qualche giorno e riprenderlo successivamente non può far altro che bene, anche all’umore. Nella programmazione ricordati di alternare anche i momenti di studio a quelli di relax assoluto. Studiare 10 ore di fila è spesso meno produttivo che farne solo due con una pausa centrale.
  5. Scegli il momento giusto: ognuno di noi ha un momento preferito per studiare in cui è decisamente più produttivo del solito. Scegliere di essere più produttivi equivale ad ottimizzare i tempi e, se così si può dire, studiare “meno”. C’è chi sostiene che le prime ore del giorno siano le migliori per assimilare i concetti, perché la mente è più fresca. Beh, per me non è assolutamente vero. Ognuno ha le sue abitudini, c’è chi studia dopo pranzo, chi a notte fonda, chi al mattino. L’importante è studiare, poi quando lo si fa è decisamente una scelta personale.
  6. Trova il tuo metodo: tutti ti dicono che prima bisogna studiare la teoria e poi bisogna fare gli esercizi? Sì è vero, ma solo in parte. Personalmente studiare la teoria l’ho sempre ritenuta la cosa più noiosa della matematica, ma in effetti se non sai le regole non puoi applicarle. Piuttosto però che leggermi intere pagine di spiegazione sul come si arrivava a svolgere un esercizio, io studiavo gli esempi. Cercavo di capire la teoria dall’esercizio svolto e leggevo le nozioni teoriche solo dopo aver “studiato” l’esercizio. Metodo infallibile? Non è detto, ma è sempre stato il mio metodo, quello a me più congeniale. Trova anche tu il tuo!
  7. Esercitati con gli amici: la matematica più che le altre materie si presta benissimo allo studio di gruppo. Esercitarti con gli amici, con qualcuno che è più bravo di te e può darti qualche dritta, non può altro che essere una cosa positiva. Fai domande e cerca di toglierti ogni possibile dubbio facendoti aiutare da chi quel particolare argomento l’ha capito meglio di te.
  8. Ripassa sempre: al pari del “ripeti ad alta voce”, ripassare sempre è l’altra regola d’oro del perfetto studente. Se vuoi davvero arrivare preparato all’esame di settembre, oltre a diluire lo studio in questi due mesi l’altra importante cosa da fare è continuare a ripassare gli argomenti precedenti. Non rischierai così di dimenticarti nulla e il ripasso finale di settembre sarà velocissimo.
  9. Chiedi un aiuto: se la matematica ti sembra un ostacolo insormontabile e numeri e figure geometriche ti si mescolano in testa, non esitare a chiedere aiuto ad un insegnante privato. Con molta probabilità basteranno poche ripetizioni per fare un po’ di chiarezza e la preparazione all’esame sembrerà molto più facile.
  10. Usa Redooc: credi che le ripetizioni non siano necessarie ma vuoi comunque un aiuto? Usa Redooc, la piattaforma di matematica online che in modo facile e divertente ti aiuterà a ripassare ogni singolo argomento e ad arrivare a settembre preparato e pronto ad affrontare al meglio l’esame. 

Applicazione smartphone per il debito di matematica

Redooc lo puoi anche scaricare sul tuo smartphone e portarlo con te anche in vacanza! 

MATEMATICA – REDOOCFORMULE DI MATEMATICA
app Matematica Androidapp Matematica Android
app Matematica appleapp Matematica apple