Consigli e strumenti per la Prima prova di Italiano

La prima prova scritta dell'esame di Stato mira a verificare la padronanza della lingua italiana. Scopri qualche consiglio per affrontarla al meglio, con tutti gli strumenti opportuni.

Appunti

La prima prova della Maturità è lo scritto di italiano

Tre tipologie di prova: 

  1. Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano;
  2. Analisi e produzione di un testo argomentativo;
  3. Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Sei ore di tempo per dimostrare di padroneggiare la lingua italiana sia dal punto di vista grammaticale sia nel lessico.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Prerequisiti per la prima prova di Italiano

Per arrivare preparato alla prima prova di Italiano dell'Esame di Maturità ripassa questi argomenti: 

  • produzione scritta: mappe mentali e consigli per progettare, scrivere e correggere un testo e indicazioni sui vari tipi di testo;
  • letteratura: mappe mentali, curiosità e testi dei principali autori che puoi trovare nelle tracce della Tipologia A;
  • grammatica: tutti gli aspetti di morfologia e sintassi alla base della correttezza grammaticale di un testo.

Preparati per la prova di italiano

Nel Quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della prima prova scritta dell’esame di Stato vengono definiti gli obiettivi della prova: 

  • "padroneggiare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti";
  • "raggiungere un'adeguata competenza sulla evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall'Unità ad oggi".

Tra gli indicatori per la valutazione del tuo elaborato ci sarà quindi in primis la corretteza grammaticale: fai un bel ripasso di morfologia e sintassi per arrivare preparato.

Sarà anche importante saper leggere e comprendere i testi forniti nelle varie tracce: per non dimenticare nessun passaggio importante nella comprensione del testo fatti aiutare dalla mappa mentale narrata.

Il tuo tema sarà valutato anche per l'organizzazione e la coesione del testo: se scegli una traccia della Tipologia B, in particolare, ricordati di sostenere in modo coerente la tua tesi. Scopri di più nella lezione sul testo argomentativo.

Se invece preferisci svolgere una delle due tracce della Tipologia A, ricordati di fare un bel ripasso di letteratura, in particolare degli autori dell'Ottocento e del Novecento attivi dopo l'Unità d'Italia.

Se vuoi stampare il Quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della prima prova scritta dell’esame di Stato, scarica il pdf qui:

Suggerimenti pratici

Ecco qualche suggerimento pratico per affrontare la prima prova dell'esame di Maturità:

  • leggi con attenzione tutte le tracce, senza escludere a priori alcune tipologie. Assicurati di aver compreso le consegne e scegli quella su cui ti senti più preparato.
  • prenditi il tuo tempo per il brainstorming e per costruire la scaletta. Sei ore sono tante e vanno usate bene: buttarsi a scrivere senza avere le idee chiare su come strutturare il testo non è la strada giusta.
  • rileggi, controlla e correggi senza avere fretta di consegnare. Assicurati di non essere andato fuori tema e di non aver fatto errori di ortografia.
  • usa il dizionario: è l'unico strumento che hai a disposizione come alleato per svolgere la prova. Usalo per trovare il significato delle parole che non conosci presenti nei testi delle tracce e per cercare sinonimi che arricchiscano il lessico del tuo elaborato.

Buon lavoro!