Scopri le principali informazioni sulla vita e le opere di Vittorio Alfieri, il più grande tragediografo italiano del Settecento.

Vittorio Alfieri

Scopri le principali informazioni sulla vita e le opere di Vittorio Alfieri, il più grande tragediografo italiano del Settecento.

Vittorio Alfieri nasce ad Asti nel 1749

Dopo aver ricevuto un'educazione di cui non sarà soddisfatto alla Reale Accademia di Torino, compie il grand tour nelle maggiori città europee, come da prassi per i giovani aristocratici.

Nel 1775 si "converte" alla letteratura e sarà autore di 22 tragedie, il cui tema centrale è la lotta titanica tra la libertà individuale e la tirannide.

Vanno ricordate anche alcune opere in prosa e la sua autobiografia, conclusa nel 1803, l'anno della morte.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Mappa mentale su Vittorio Alfieri

Nella mappa trovi le date fondamentali della vita di Alfieri e le sue opere più importanti.

Alfieri nasce ad Asti e infatti la sua "conversione" alla letteratura sarà seguita da un soggiorno in Toscana per spiemontesizzarsi e sfrancesizzarsi.

Nelle sue tragedie, tra cui spiccano Saul e Mirra, mette in scena la lotta tra libertà e potere, tema che torna anche nelle sue opere in prosa.

Se vuoi stampare la mappa, vai in fondo alla lezione per scaricare il pdf.

Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli

 "Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli" è una celebre frase della Lettera responsiva a Ranieri de' Calzabigi, scritta il 6 settembre 1783 da Vittorio Alfieri.

Nella lettera Alfieri manifesta l'intenzione di compiere ogni sforzo per diventare un autore tragico, visto il successo ottenuto dalla sua prima tragedia, Antonio e Cleopatra. La fama di questa frase è legata anche all'aneddoto per cui Alfieri avrebbe chiesto al suo domestico di legarlo alla sedia per concentrarsi esclusivamente sullo studio, senza distrazioni.

Per stampare la scheda, scarica il pdf qui:

Mappa di Alfieri da stampare

Mappa di Alfieri da stampare