Risorgimento e unità d'Italia

Scopri le date, gli eventi e i protagonisti principali del Risorgimento, che ha portato, attraverso le tre guerre d'Indipendenza, prima all'unità d'Italia nel 1861 e poi alla liberazione di Roma, proclamata capitale nel 1871.

Appunti

Ogni nazione necessita del suo mito fondativo, capace di unificare intenti e sentimenti in una narrazione comune e condivisa e generare identità nazionale e amore patrio. Gli statunitensi hanno la guerra d’Indipendenza del 1776; i francesi la Rivoluzione del 1789; noi italiani il Risorgimento, che comprende il periodo che intercorre tra il Congresso di Vienna del 1814 - 1815 e la proclamazione di Roma capitale d’Italia nel 1871.

Il Risorgimento è un processo lungo e tormentato, che ha conosciuto alterne vicende, successi e sconfitte, collaborazioni e terribili contrasti tra i principali attori protagonisti. Tuttavia, esso possiede anche una sua legittima unitarietà, fondata sul risultato finale che, nel corso del tempo e del succedersi delle differenti vicende storiche, è andato progressivamente delineandosi: un’Italia unita e, soprattutto, liberata dagli oppressori stranieri.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Risorgimento e unità d'Italia: video della mappa mentale

Ripassa gli avvenimenti principali del Risorgimento, che hanno portato all'unità d'Italia, guardando il video con la mappa mentale narrata.

Mappa mentale su Risorgimento e unità d'Italia

Il Risorgimento è un processo storico, culturale, politico, sociale, militare e ideologico molto complesso che inizia con il Congresso di Vienna e il tentativo di Restaurazione dell’ancien régime dopo lo sconvolgimento dell’epoca napoleonica e si conclude con la proclamazione dell’unità d’Italia e la successiva proclamazione di Roma capitale.

L’importanza storica, culturale, politica e antropologica di tale avvenimento è molto elevata in quanto la liberazione e unificazione d’Italia, insieme a quella tedesca, già da decenni era causa di moti libertari e di emancipazione capaci di infiammare le popolazioni europee e, pertanto, manteneva l’Europa tutta in una condizione di precarietà e sospensione, con il rischio sempre attuale di rivolte capaci di mettere in discussione l’ordine costituito.

Per approfondire guarda le conferenze di Alessandro Barbero sulle tre guerre d'indipendenza.

Per scaricare la mappa mentale, vai in fondo alla lezione.

La fucilazione dei fratelli Bandiera

Moltissimi sono i patrioti che hanno sacrificato la propria vita nel tentativo di realizzare il sogno del Risorgimento. Un posto d’onore lo meritano senz’altro i fratelli Bandiera, uniti nella vita, nel sogno ideale e nella morte, avvenuta per fucilazione nel 1844 a causa di un fallito tentativo di insurrezione in Calabria.

Frase celebre sul Risorgimento

"Fatta l'Italia, bisogna fare gli italiani".

Con questa famosa frase, attribuita a Massimo D’Azeglio, si intende che, nostante nel 1861 fosse stata raggiunta l'unità d'Italia, rimanevano forti differenze tra le regioni e i popoli continuavano a sentirsi diversi per l'attaccamento a tradizioni e dialetti differenti.

Mappa del Risorgimento da stampare

Mappa del Risorgimento da stampare