Illuminismo: temi e autori

Con Illuminismo o "età dei lumi" si fa riferimento a un movimento culturale, filosofico e sociale caratterizzato dalla fiducia nella ragione e nel progresso umano. Questo pensiero trova il suo massimo sviluppo in Francia, ma si diffonde in tutta Europa e in America nel corso del Settecento.

Appunti

Per gli illuministi la ragione non ha solo una funzione contemplativa e speculativa, ma ha un compito operativo: costruire uno stato in cui le leggi siano fondate sui diritti naturali, valutandone la validità a partire dai risultati, superando così i regimi tirannici. Ottimismo e cosmopolitismo sono tra le altre caratteristiche dell'Illuminismo, con la figura dell'intellettuale che diventa un professionista del pensiero e nei suoi scritti esprime e difende i propri ideali con intento pedagogico, come fanno Montesquieu, Voltaire, Rousseau, Beccaria. La prosa prevale sulla poesia, che però conserva importanza in Italia, ed è il periodo in cui nasce il romanzo moderno.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Mappa mentale dell'Illuminismo: temi e autori

La mappa ti aiuta a memorizzare le caratteristiche principali dell'Illuminismo, gli autori più importanti e le loro opere.

Uno dei simboli dell'Illuminismo francese è l'Enciclopedia o Dizionario ragionato delle scienze, delle arti e dei mestieri, pubblicata tra il 1751 e il 1772 in 17 volumi sotto la direzione di Diderot e d'Alembert, destinata a essere non soltanto un'immensa opera divulgativa, ma anche un vero e proprio manifesto delle idee degli illuministi.

Se vuoi scaricare la mappa da stampare, vai in fondo alla lezione.

Cesare Beccaria: Dei delitti e delle pene

Tra gli autori italiani più importanti dell'Illuminismo va ricordato Cesare Beccaria, nonno materno di Alessandro Manzoni.

La sua opera più famosa è il trattato Dei delitti e delle pene, un breve scritto contro la tortura e la pena di morte destinato ad avere notevole influenza nell'ambito del diritto penale.

La condanna della tortura e della pena di morte non è dovuta a considerazioni morali, ma a una concezione pragmatica e utilitaristica: per Beccaria, infatti, si tratta di punizioni inutili.

Nel passo che trovi nella scheda Beccaria spiega cosa sono le leggi e per quale motivo sono state introdotte le pene: il sistema di sanzioni e premi previsto dalle leggi, infatti, fa sì che l'uomo, per natura mosso dalle sue passioni, orienti razionalmente la sua condotta.

Per stampare la scheda, scarica il pdf qui:

Mappa dell'Illuminismo da stampare

Mappa dell'Illuminismo da stampare