Napoleone in Italia: il trattato di Campoformio

Napoleone dimostra per la prima volta le sue grandi abilità di condottiero nella campagna d'Italia del 1796. La sua carriera è fulminea: partito come artigliere nel 1785, nel 1789 è già un ufficiale e nel 1796 è al comando dell'Armata d'Italia. Sorprendendo tutti, inanella una serie di brillanti vittorie che si concludono con la firma del Trattato di Campoformio nel 1797, che sancisce l'inizio del dominio francese su gran parte dell'Italia centro-settentrionale.

Appunti

Il Trattato di Campoformio, firmato da Napoleone nel 1797 al termine della vittoriosa campagna d'Italia, riconosce la Repubblica cisalpina, destinata a diventare Regno d'Italia nel 1805 con l'incoronazione di Napoleone. Anche le isole Ionie passano sotto il controllo francese, ma la Repubblica di Venezia, insieme all'Istria e alla Dalmazia, viene ceduta all'Austria. Da qui nasce il malcontento di molti, tra cui Foscolo, che vedono deluse le speranze riposte in Napoleone.

La campagna d’Italia, almeno sulla carta, non doveva essere particolarmente rilevante nel quadro complessivo del conflitto che la Francia stava sostenendo contro l’Austria. Tuttavia, la superiorità abissale di Napoleone nei confronti delle armate avversarie, seppure meglio equipaggiate, determina una fulminea e inequivocabile vittoria francese, che provoca una spartizione del dominio sui territori della penisola italiana.

Accedi per sempre a tutte le lezioni FREE con video ed esercizi spiegati!

Napoleone in Italia: video della mappa mentale

Ripassa gli avvenimenti principali della campagna d'Italia di Napoleone e le conseguenze del trattato di Campoformio guardando il video con la mappa mentale narrata.

Mappa mentale su Napoleone in Italia: il trattato di Campoformio

La Repubblica di Venezia termina con il trattato di Campoformio, ma le speranze italiane di una “liberazione francese” che favorisca il processo di unificazione dell’Italia svaniscono rapidamente.

Lo testimonia Foscolo nelle Ultime lettere di Jacopo Ortis: "Il sacrificio della patria nostra è consumato: tutto è perduto; e la vita, seppure ne verrà concessa, non ci resterà che per piangere le nostre sciagure, e la nostra infamia. Il mio nome è nella lista di proscrizione, lo so: ma vuoi tu ch'io per salvarmi da chi m'opprime mi commetta a chi mi ha tradito?".

Bisognerà aspettare fino alle guerre del Risorgimento perché il sogno patriottico di un’Italia unita possa finalmente concretizzarsi nel 1861.

Per approfondire, vai qui.

Per stampare la mappa, vai in fondo alla lezione.

L'incoronazione di Napoleone Bonaparte Re d'Italia

Nel 1805 Napoleone viene incoronato re d’Italia nel Duomo di Milano. Il Regno napoleonico d'Italia finirà nel 1814, con la caduta di Napoleone, esiliato all'isola d'Elba.

Ci vorrà ancora più di mezzo secolo, e molte vicissitudini italiane ed europee, prima che l’Italia possa scuotere il giogo dello straniero che ancora la incatena.

 

Nella figura: Gaetano Monti, Napoleone viene incoronato re d'Italia (1807). Rilievo neoclassico originariamente destinato all'Arco della Pace a Milano, rimosso dagli austriaci dopo il loro ritorno in Lombardia, ed oggi collocato nell'androne dell'ingresso secondario del Palazzo di Brera a Milano. Giovanni Dall'Orto, Attribution, attraverso Wikimedia Commons.

Napoleone al cinema: “I vestiti nuovi dell’imperatore”

In questo simpatico film del 2001, si immagina che Napoleone Bonaparte riesca a scappare anche dall’isola di Sant’Elena, dopo essere già fuggito dall’isola d’Elba, e raggiunga nuovamente la Francia. Ma una sorpresa sbalorditiva spiazza i suoi piani di rivincita e lo induce ad aiutare una donna del posto nel commercio delle angurie, adoperando le strategie militari che ha perfezionato nel corso delle sue innumerevoli campagne militari per sbaragliare la concorrenza.

Guarda il trailer del film.

Frase celebre di Napoleone

"Gli uomini di genio sono meteore destinate a bruciare per illuminare il loro secolo".

(“Discorso di Lione”, 1791)

Mappa di Napoleone in Italia: il trattato di Campoformio da stampare

Mappa di Napoleone in Italia: il trattato di Campoformio da stampare